Cerca

Autunno caldissimo

Energia, da ottobre rincari su bollette luce e gas

Dalla prossima settimana gas e luce aumenteranno di 1,1 e 1,4%: in un anno pagheremo oltre 20 euro in più
Energia, da ottobre rincari su bollette luce e gas

 

Sarà un autunno caldo, per colpa delle bollette. Dal primo ottobre sono previsti nuovi ricanri sui prezzi di gas ed energia elettrica. Secondo quanto stabilito dall’Autorità per l’energia, per le famiglie e i piccoli consumatori serviti in tutela, il gas aumenterà dell’1,1% e l'energia elettrica dell’1,4%. La maggiore spesa su base annua sarà rispettivamente di 14 euro per il gas e di 7,6 euro per l'energia elettrica. A influire sulle variazioni, spiega una nota, sono principalmente gli inaspettati rialzi delle quotazioni petrolifere che in meno di tre mesi sono saliti di oltre il 20%. Tuttavia, per il gas, occorre sottolineare che l'applicazione del nuovo metodo di aggiornamento della 'quota energia' (Qe), approvato a giugno dall’Autorità, ha consentito di evitare, alla vigilia dei più alti consumi autunnali, un aumento che sarebbe stato dell’1,7% (pari a una maggiore spesa complessiva di 21 euro: l’esborso evitato, quindi, è pari a 7 euro su base annua). Infatti, grazie al nuovo meccanismo, il prezzo della materia prima gas (ovvero la Qe) è stato determinato con un mix di contratti di importazione di lungo periodo e una quota crescente di mercato spot, attualmente più favorevole per i consumatori. E’ prevista una nuova fase di riforma della Qe, già annunciata in Relazione Annuale e operativa dai primi mesi del 2013, che porterà ulteriori ribassi di prezzo alle forniture di gas alle famiglie. Per l’energia elettrica, oltre ai rialzi del petrolio, ha inciso la necessità di aumentare il gettito a copertura della voce A3 degli oneri di sistema per l'incentivazione alle fonti rinnovabili e assimilate nell’anno 2012. Parte dell’incremento della voce A3 legata all’incentivazione delle rinnovabili è attribuibile ad una previsione leggermente superiore alla stima del fabbisogno per l’anno in corso, anche a causa della contrazione dei consumi 2012 assoggettabili agli oneri generali.

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • arch

    29 Settembre 2012 - 13:01

    Tu devi appartenere a quella categoria che pensa che tutti i mali siano attribuibili a Berlusconi, che sicuramente ha tantissime colpe. Ma anche quelle degli aunmenti del governo Monti? In parte certo perchè lo sostiene, ma il resto è dovuto alla necessità di mantenere i vizi sfrenati dei nostri politici, di destra, di sinistra, di centro, di sopra, di sotto. Te ce l'hai un vitalizio da 4000 euro al mes? Ce l'hai (spero per te di si) 10 milioni di euro? Beh, Lusi ce li ha o meglio li aveva. Io no, non li ho, e mia moglie è esodata. Grazie a Monti e alla Fornero e a tutti quelli che li hanno sostenuti, a tutti, non solo a uno.

    Report

    Rispondi

  • pietropappa

    29 Settembre 2012 - 10:10

    e i nostri cari politici di sx che dovevano controllare dove sono finiti,tutti a casa di lusi

    Report

    Rispondi

  • amb43

    29 Settembre 2012 - 09:09

    aumenti, aumenti, e noi dobbiamo pagarli. A QUANDO L'ELIMINAZIONE DI TUTTE QUELLE ACCISE CHE GRAVANO SULLE BOLLETTE ? E LE ACCISE SULLA BENZINA ? UNA VERGOGNA ITALIANA .

    Report

    Rispondi

  • encol

    29 Settembre 2012 - 07:07

    Non si presentò come il guru della concorrenza? Oddio si presento pure con tante altre balle: Salva Italia, Liberalizzazioni, Privatizzazioni, Fase 1, Fase 2, Eliminare le corporazioni, Lotta alle raccomandazioni, Lotta alla corruzione, Lotta all'evasione, Cresci Italia, Spending Review, Riforma Giustizia, Riforma Sanità, -CHI HA VISTO QUALCHE COSA ALZI LA MANO-

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog