Cerca

Occhio ai conti

Allarme Bancomat: dall'8 aprile a rischio il 95% dei prelievi

Allarme Bancomat: dall'8 aprile a rischio il 95% dei prelievi

A rischio tutti i vostri prelievi bancomat. A partire dal prossimo 8 aprile Microsoft smetterà di fornire i supporti per l'aggiornamento e la protezione di Windows XP, il sistema operativo nato nel 2001 e più diffuso al mondo. Secondo il Financial Times tutti coloro che ancora utilizzano il sistema Windows XP, tra cui il 95% dei bancomat e circa il 40% dei pc, rischiano di subire gli attacchi degli hacker e dei virus. Windows XP risale alla fine del 2001 ed è il sistema operativo più diffuso ed usato al mondo. Secondo i dati del gruppo di ricerca Netmarketshare, circa il 40% dei personal computer usano ancora Windows XP. Ma oltre ai PC, Windows XP è ancora il sistema operativo più utilizzato per il funzionamento dei bancomat e di alcuni dispostivi Pos. Inoltre, anche molti dispositivi medici girano con Windows XP.

Allarme bancomat - Il Financial Time avverte quindi che la maggioranza delle aziende sta ancora oggi rimandando il costoso, nonché complesso, sistema di aggiornamento, anche perché in alcuni casi non basterà installare Windows 8.1, poiché gran parte dei vecchi computer con Windows XP non hanno i requisiti di sistema3 necessari per l'installazione dell'ultima versione del sistema operativo di Microsoft. Inoltre, molti sistemi informatici sono compatibili solo con Windows XP. L'unica soluzione al problema l'ha proposta la stessa Microsoft prolungando fino a luglio 2015 il supporto del suo sistema Antivirus Security Essentials per le banche.

Il rischio - Una soluzione che tutelerà i circuiti bancari ma che non mette del tutto a riparo chi preleva alle casse elettroniche con un bancomat. Sembra che solo un terzo dei dispositivi riuscirà ad essere aggiornato (e quindi sicuro) prima dell'8 aprile 2014. Timothy Rains, direttore dell'area Trustworthy Computing di Microsoft,comunque lancia l'allarme e afferma che c'è il "100%" delle possibilità che gli hacker riescano ad individuare i punti deboli di Windows XP partendo dagli aggiornamenti di Windows Vista, Windows 7 e Windows 8. Insomma dall'8 aprile fate molta attenzione al bancomat. Nell'attesa che vengano aggiornati i sistemi andate a prelevare il contante direttamente allo sportello. 


Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • voidexp

    31 Marzo 2014 - 12:12

    "ancora utilizzano il sistema Windows XP, tra cui il 95% dei bancomat e circa il 40% dei pc"... "Sembra che solo un terzo dei dispositivi riuscirà ad essere aggiornato (e quindi sicuro) prima dell'8 aprile 2014"... L'autore di quest'articolo non ha assolutamente idea di come funzioni un circuito bancomat, ha messo numeri e percentuali completamente inventati ed e' un giornalettaro ignorante.

    Report

    Rispondi

  • voidexp

    31 Marzo 2014 - 12:12

    "ancora utilizzano il sistema Windows XP, tra cui il 95% dei bancomat e circa il 40% dei pc"... "Sembra che solo un terzo dei dispositivi riuscirà ad essere aggiornato (e quindi sicuro) prima dell'8 aprile 2014"... L'autore di quest'articolo non ha assolutamente idea di come funzioni un circuito bancomat, ha messo numeri e percentuali completamente inventati ed e' un giornalettaro ignorante.

    Report

    Rispondi

  • revaxa

    25 Marzo 2014 - 13:01

    hahaha! Ma non usa più firmare gli articoli? Già la scelta di un sistema operativo Microsoft è antitetica al concetto di sicurezza, ma le transazioni vengono comunque affidate a più sicuri server "non windows". E come dice giustamente Patrizio, non sono certo accessibili da internet (sai che risate, sennò). Quindi è la solita propaganda del terrore... e il motivo lo scopriremo presto...

    Report

    Rispondi

  • silvio47

    25 Marzo 2014 - 08:08

    siamo vicini al 1 aprile, sai quante risate...

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti