Cerca

La smentita di Bruxelles

L'Unione europea sbugiarda Monti: bloccati i pagamenti, imprese a rischio

"Non vi abbiamo autorizzato a far saltare gli obiettivi di finanza pubblica". Per saldare le aziende si può sforare soltanto il debito

L'Unione europea sbugiarda Monti: bloccati i pagamenti, imprese a rischio

di Francesco De Dominicis

È l’ennesima, pessima figura del Governo tecnico. Un altro schiaffo in faccia al premier (uscente) Mario Monti. Smentito, ieri, dall’Unione europea. Il tema è di quelli che scottano: i debiti della Pubblica amministrazione verso le imprese. Una montagna da 90-100 miliardi di euro che lo Stato si tiene in tasca, strozzando le aziende e contribuendo ad affossare l’economia italiana. Sta di fatto che  venerdì scorso  Monti aveva annunciato una correzione alle stime sui conti pubblici italiani per il 2013 e 2014 proprio per pagare le fatture delle imprese fornitrici della Pa. Operazione da 40 miliardi di euro - 20 miliardi quest’anno e altri  20 miliardi quello successivo - in relazione alla quale ieri è arrivato il clamoroso (e imprevisto) altolà della Ue. I fatti. Palazzo Chigi aveva portato le previsioni 2013  sul rapporto tra deficit e pil dal 2,4% al 2,9%. Una mossa che seguiva di pochi giorni un’apertura arrivata proprio da Bruxelles pochi giorni prima: i pagamenti dei crediti vantati dalle imprese nei confronti  della Pa (centrale e locale) non vengono conteggiati per il rispetto dei  parametri di Maastricht sui conti pubblici. Di qui l’accelerazione di palazzo Chigi per aggiornare le indicazioni contenute nel Documento di economia e finanza (Def).


Leggi l'articolo integrale di Francesco De Dominicis
su Libero in edicola oggi, martedì 26 marzo

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • sulin

    26 Marzo 2013 - 14:02

    Monti in eu si e' messo d'accordo: " io faccio finta di voler pagare i debiti, voi prima nicchiate un po' poi mi bloccate, cosi' io faccio una bella figurina, e posso cercare una poltroncina". Il compito a casa che le banche e la culona hanno dato a Monti, e' di riempire le banche italiane di soldi affinche' si ricomprino i bond lerciume che sono in germania e francia. Dell'italia non frega un beneamato ca...zo a nessuno. Come della grecia, di cipro ecc........chissa' se non arrivera' il momento in cui sperare che Putin venga a salvarci da questi illuminati?

    Report

    Rispondi

  • arwen

    26 Marzo 2013 - 11:11

    Ora che è passato più di un anno dall'insediamento di Monti, ora che la campagna elettorale è finita, ora che i numeri sono disponibili e le analisi elaborate, ora che i fatti sono a disposizione di tutti, ora possiamo dire senza tema di essere smentiti che il governo Monti, per citare il buon Fantozzi "è stato una ca..ta pazzesca"! Il governo che doveva salvare l'Italia l'ha invece ammazzata, lasciando sul campo miliardi in termine di PIL e migliaia di lavoratori. Ci ha copeto di ridicolo con i Marò, ha detto tutto ed il contrario di tutto e, soprattutto, non ha fatto nulla di ciò di cui il paese aveva realmente bisogno. Un governucolo che più miscroscopico non si poteva. Ed ora il colpo basso dell'europa che svela il segreto di pulcinella, ovvero che i quattrini, per quest'anno, non ci sono! Ma,intanto, l'neffabile senatore a vita permane inamovibile seduto sul suo scranno. Che altri danni medita?

    Report

    Rispondi

  • miacis

    26 Marzo 2013 - 11:11

    Non ne azzecca una!

    Report

    Rispondi

  • mariomassioli

    26 Marzo 2013 - 10:10

    continueranno fino a distruggerci. è dal 1943 che hanno studiato il maledetto euro per questo. cliccate me-mmt paolo barnard per capire

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog