Cerca

Il contraccolpo

Ruby, Mediaset a picco in Borsa: vogliono Berlusconi in mutande

La sentenza di Milano fa crollare il titolo a Piazza Affari: -5%, e potrebbe continuare. E sta per arrivare la parola definitiva sul Lodo Mondadori: ballano 560 milioni

4
I ripetitori Mediaset

I ripetitori Mediaset

Berlusconi eliminato politicamente ed economicamente. La sentenza di primo grado del processo Ruby, con la condanna a 7 anni e l'interdizione ai pubblici uffici, oltre a rischiare di mettere fuori gioco Silvio Berlusconi in Parlamento (anche se il rischio concreto è legato alla sentenza definitiva sui diritti tv, ad ottobre), per il momento ha un risvolto immediato e pesantissimo: il crollo in borsa di Mediaset. Subito dopo la lettura della sentenza da parte della corte del Tribunale milanese, infatti, il titolo è sprofondato a Piazza Affari: -5,3% e quotazione finale di 2,39 euro. Gli analisti sottolineano come il calo fosse iniziato prima della mazzata giudiziaria, arrivata poco prima le 18, segno che l'aria che tira tra Cologno Monzese e Segrate non sia delle migliori. E non si esclude che il titolo possa perdere ancora nei prossimi giorni. Tra l'altro, domani 26 giugno arriverà la sentenza della Cassazione sul Lodo Mondadori, con Berlusconi condannato in Appello a risarcire 560 milioni di euro a Carlo De Benedetti. Piove sul bagnato.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • imahfu

    26 Giugno 2013 - 17:05

    Dalla polvere all'altare, già successo.

    Report

    Rispondi

  • giseppe

    25 Giugno 2013 - 19:07

    50000 dipendenti a casa grande vittoria dei giudici ,il resto a veronica .una massa di imbecilli si divertono a vedere SILVIO rovinato .

    Report

    Rispondi

  • Beauty

    25 Giugno 2013 - 13:01

    in mutande anche tutti i dipendenti di Mediaset. Bella vittoria!

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

media