Cerca

Fregati dal federalismo

Tasse locali, +500% negli ultimi dieci anni

Tasse locali, +500% negli ultimi dieci anni

Il federalismo fiscale? Ci ha fregato. Già, perché dal 1992 a oggi il gettito locale è sestuplicato. Le imposte riconducibili alle amministrazioni locali, infatti, sono schizzate da 18 a 108 miliardi di euro. E' quanto emerge da un'analisi di Confcommercio realizzata in collaborazione con il Cer - Centro Europa Riocerche, che sottolinea come si tratta di "un eccezionale incremento di oltre il 500%".

Spesa corrente - Lo studio ricorda come negli ultimi vent'anni "la spesa corrente delle amministrazioni centrali (Stato e altri enti) è cresciuta del 53 per cento. La spesa di regioni, province e comuni del 126% e quella degli enti previdenziali del 127%: il risultato è che la spesa pubblica complessiva è raddoppiata". Secondo lo studio di Confcommercio-Cer, "per fronteggiare questa dinamica si è assistito a una esplosione del gettito derivante dalle imposte, dirette e indirette, a livello lcale con un aumento del 500% a cui si è associato il sostanziale raddoppio a livello centrale".

Addizionali Irpef - Le cifre, come accennato, sono impressionanti. Nell'arco degli ultimi dieci anni risulta quasi triplicata l'incidenza delle addizionali regionali e comunali sull'Irpef. Significativa anche la differenziazione delle singole regioni in base all'incidenza della tassazione locale: l'aliquota Irap per un impresa in Campania è quasi il doppio rispetto a quella che deve pagare una impresa di Bolzano. Lo studio sottolinea infine come "uno degli obiettivi principali del federalismo fiscale, quello cioè di mantenere la pressione fiscale a carico dei contribuenti, è stato del tutto disatteso rendendo pertanto sempre più necessario un maggiore coordinamento tra le politiche tributarie attuate ai diversi livelli di governo".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • encol

    15 Luglio 2013 - 16:04

    Nemmeno questi dati reali e preoccupanti allo stesso tempo sono sufficienti per MANDARLI TUTTI A CASA. In una qualunque fabbrica quando i dipendenti non sono all'altezza vengono licenziati. In parlamento ci sono i nostri dipendenti che hanno abbondantemente dimostrato nullafacenzia, fannullismo acuto, ignoranza abissale, e; ciligina sulla torta: tutto all'insegna del furto continuato. NON BASTA??????

    Report

    Rispondi

  • ubik

    15 Luglio 2013 - 16:04

    invece di flirtare con calderoli spiegaci perchè

    Report

    Rispondi

blog