Cerca

L'ultimo schiaffo

Governo, ecco la stangata su chi compra casa

Governo, ecco la stangata su chi compra casa

Il governo fa cassa con la casa. Come se non bastassero le imposte sugli immobili, ecco che arriva pure il prelievo sulle somme versate per l'acquisto delle case. Il trucco, studiato da palazzo Chigi e da via XX settembre riguarda tuttte le transazioni per l'acquisto degli immobili. In un articolo del maxiemendamento che approda in Aula viene ribaltata la compravendita immobiliare. Di fatto l'erario incasserà una bella sommetta su tutte le transazioni che ci saranno tra acquirente e venditore dell'immobile.

Il trucco - Ecco come: Il maxiemendamento prevede che il notaio versi presso un conto corrente la somma che l'acquirente deve pagare per l'immobile, gli onorari dovuti allo stesso professionista e anche le eventuali somme per estinguere le spese condominiali. Il denaro resterà lì fino a quando il contratto non sarà trascritto dal notaio. Quindi, se i tempi non cambieranno, da una settimana fino a 30 giorni, che è il limite massimo previsto dalla legge. Il governo dovrà chiarire, come racconta il Giornale se il conto corrente sarà aperto direttamente dal notaio o se sarà un conto unico per tutti. Ma resta una certezza: gli interessi maturati  sul conto non andranno né al venditore né al compratore, ma alimenteranno "i fondi di credito agevolato" destinati "ai finanziamenti alle piccole e medie imprese". Insomma i soldi per comprare le case resteranno per un po' di tempo in una sorta di limbo su cui il governo potrà guadagnare un bel pò di interessi. Così gli immobiliaristi protestano e puntano il dito contro il governo: I nuovi obblighi "rallenteranno ulteriormente il mercato immobiliare", già in sofferenza. Ma al governo interessa far cassa. Con buona pace del mercato immobiliare.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • osicran2

    28 Dicembre 2013 - 12:12

    Ho letto bene? le somme da versare a venditore,notaio, condominio, ecc.in quarantena su c/c? Ma chi ce li ha mandati questi economisti da strapazzo che non riescono a vedere nemmeno con il telescopio. Due sono le cose: o le ns. scuole fanno pena o certi professionisti vanno avanti a furia di calcioni nel sedere.Povera Italia in mano a questi individui! Un piccolo esempio: spiegatemi come faranno le Banche ad estinguere i mutui gravanti sulle case in vendita!

    Report

    Rispondi

  • dulbecco2

    27 Dicembre 2013 - 18:06

    sono sanguisughe ..così piu' nessuno riusicrà a vendere (già è difficile) e piu' nessuno compra..attenzione ..non scegliamo la borsa...piuttosto il materesso...sono degli emeriti stronzi comunisti!!

    Report

    Rispondi

  • mariomassioli

    27 Dicembre 2013 - 18:06

    Con i trattati firmati dai nostri governanti nel tempo con l'unione europea, penso che neanche padre PIO potrebbe fare d iversamente. cliccate ME-MMT studiatela bene.

    Report

    Rispondi

  • fabiou

    27 Dicembre 2013 - 15:03

    voglio far desistere lgi italiani dall investire nelle case e scegliere la borsa e le azioni. quando gli italiani avranno messo i risparmi in borsa, i ladri della finanza riusciranno a truffarli meglio e a prendersi tutto

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog