Cerca

Il report choc

Un italiano su tre a rischio povertà

Un italiano su tre a rischio povertà

Dal 2005 al 2012  i poveri in senso assoluto in Italia sono raddoppiati: in 7 anni sono passati dal 2,5 per cento al 6,4. La povertà relativa, allo stesso tempo, è arrivata al 12,7 per cento tra le famiglie residenti e al 15,8 per cento tra gli individui. E' l'impietosa fotografia della società del Belpaese che emerge dal Rapporto sulla coesione sociale.

Effetto Grecia - Nello stesso rapporto si legge che in Italia la fetta di popolazione a rischio povertà o esclusione sociale ha raggiunto nel 2012 il 30 per cento, dato che ci qualifica nell'Europa a 15 penulitmi, avanti solo alla disatrata Grecia. Tracollano anche gli indici relativi al mercato del lavoro: "Il numero medio di dipendenti con contratto a tempo indeterminato - recita il report - nel 2013 è diminuito rispetto all’anno precedente (-1,3%)". Soffrono i giovani (l'occupazione tra gli under30 registra un -9,4 per cento), ma non va meglio agli anziani: circa un pensionato su due (il 46,3 per cento) gode di un reddito inferiore ai mille euro mensili, mentre un altro 38,6 per cento non va oltre i 2mila.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • spadino65

    02 Gennaio 2014 - 09:09

    non hai capito un ciuffolo...intendevo dire che la crisi l'avete nascosta quando eravate al timone,per ovvi motivi, ora si può dare la colpa ad altri.....te capi nenè

    Report

    Rispondi

  • mariomassioli

    01 Gennaio 2014 - 04:04

    tutto quello che sta succedendo per ora al sud europa, è spiegato molto bene dai macroeconomisti della ME-MMT

    Report

    Rispondi

  • maxgarbo

    30 Dicembre 2013 - 19:07

    poveretto,leggi solo l'unità Basta sentire i Tg Rai, non dico Mediaset xchè x te sarebbero di parte, leggere i quotidiani x capire che va male. Solo tu, Letta, Alfano dite che va bene!

    Report

    Rispondi

  • spadino65

    30 Dicembre 2013 - 18:06

    invece due anni fà andava tutto bene...ristoranti e aerei pieni...quante palle enfatizzate per convenienza

    Report

    Rispondi

blog