Cerca

Bollicine globalizzate

Cuba e Nord Corea
unici due paesi
senza Coca Cola

La Birmania apre al consumo della bevanda più famosa del pianeta. In vista un impianto di imbottigliamento locale

Cuba e Nord Corea
unici due paesi
senza Coca Cola

Cuba e Corea del Nord restano le uniche due nazioni de-Coca Cola-izzate al mondo. La multinazionale delle bevande che ha sede ad Altlanta ha infatti annunciato che il primo carico di Coca-Coca (e di Sprite) è in viaggio verso la Birmania. Il presidente del paese asiatico, Thein Sein, ha annunciato che la Coca-Cola investirà 100 milioni di dollari nel Paese entro i prossimi tre anni e che in collaborazione con un’azienda locale sono stati avviati piani per stabilire un impianto di imbottigliamento su suolo birmano. La decisione arriva dopo che il mese scorso gli Stati Uniti hanno sospeso le sanzioni nei confronti della Birmania, che ha avviato riforme democratiche. Cuba e Nord Corea resistono. Nell'isola dei Caraibi è assai probabile che la bevanda più famosa al mondo faccia finisca in frigo dopo la scomparsa dei due fratelli Castro. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • routier

    13 Settembre 2012 - 15:03

    Premesso che di norma,non bevo Coca Cola,sai quanto se ne sbatte la casa ( produttrice della famosa bevanda ) dei due Paesi a socialismo reale ?

    Report

    Rispondi

  • Tasso1000

    12 Settembre 2012 - 19:07

    L'unico problema dell'isola sono questi divieti, per il resto i cittadini nel complesso stanno tutti bene. Vogliamo mettere con la popolazione messicana? Brasiliana? ecc.? Poi è inutile che tutti si lamentino della scarsa economia cubana. Un'isola povera che è soggetta da decenni all'embargo americano! Come pretendete??? Il régime fa anche troppo per un paese così.

    Report

    Rispondi

  • adriano1940

    12 Settembre 2012 - 19:07

    non esiste la Coca-Cola,Fanta,Sprite,io vado a Cuba dal 1982 ed le ho trovate tutte e sempre,come delresto:Malboro,Camel,Lewis,Benetton etc.etc..L'unica cosa che si può dire,è che questi prodotti vengono dal Mexico e non dagli USA e si"possono"acquistare solo nelle"TIENDAS"e solo in-peso convertible(CUC)che sono valute che possono solo ottenere gli stranieri e non in moneta nazionale.Nelle tiendas per i cubani"POVERI"(tutti ma escludendo:prostitute,chulos e TRAFFICANTI)offrono POCHISSIMO,MALISSIMO E SQUALLIDIDISSIMO.Ma il socialismo-comunismo reale non prometteva che siamo tutti uguali??Vedere per credere!!

    Report

    Rispondi

  • adriano1940

    12 Settembre 2012 - 19:07

    non esiste la Coca-Cola,Fanta,Sprite,io vado a Cuba dal 1982 ed le ho trovate tutte e sempre,come delresto:Malboro,Camel,Lewis,Benetton etc.etc..L'unica cosa che si può dire,è che questi prodotti vengono dal Mexico e non dagli USA e si"possono"acquistare solo nelle"TIENDAS"e solo in-peso convertible(CUC)che sono valute che possono solo ottenere gli stranieri e non in moneta nazionale.Nelle tiendas per i cubani"POVERI"(tutti ma escludendo:prostitute,chulos e TRAFFICANTI)offrono POCHISSIMO,MALISSIMO E SQUALLIDIDISSIMO.Ma il socialismo-comunismo reale non prometteva che siamo tutti uguali??Vedere per credere!!

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog