Cerca

L'uccisione del rais

Ma quali brigate rivoluzionarie libiche
A uccidere Gheddafi son stati i francesi

La rivelazione del Corriere: il Colonnello è stato "venduto" da Assad

Ma quali brigate rivoluzionarie libiche
A uccidere Gheddafi son stati i francesi

 

Ci sarebbero i francesi dietro l'uccisione di Muammar Gheddafi. Lo scrive il Corriere della Sera online citando fonti a Bengasi secondo le quali il colonnello fu individuato dalla Nato a Sirte grazie al numero del suo satellitare, che il presidente siriano Bashar Assad trasmise a Parigi. E ad ucciderlo fu un colpo sparato da un agente straniero.

Due giorni fa, ricorda il Corriere, l’ex premier del governo transitorio libico, Mahmoud Jibril, ha dichiarato ad una emittente egiziana che "fu un agente straniero mischiato alle brigate rivoluzionarie a uccidere Gheddafi". "Negli ambienti diplomatici occidentali" a Tripoli, prosegue il giornale, "il commento ufficioso più diffuso" è che se ci fu un sicario straniero "quasi certamente era francese". Il motivo sarebbe stato d’impedire a Gheddafi di rivelare i suoi precedenti rapporti con l’allora presidente francese Nicolas Sarkozy di cui avrebbe finanziato la campagna elettorale.

A rafforzare questa tesi, continua il giornale, giungono le rivelazioni fatte a Bengasi da Rami El Obeidi, ex responsabile per i rapporti con le agenzie di informazioni straniere per conto del Consiglio Nazionale Transitorio. El Obeidi ha detto che dal suo rifugio a Sirte Gheddafi "cercò di comunicare tramite il suo satellitare Iridium con una serie di fedelissimi fuggiti in Siria sotto la protezione di Bashar Assad". Assad avrebbe passato il numero del satellitare del rais agli 007 francesi in cambio della promessa di Parigi "di limitare le pressioni internazionali sulla Siria per cessare la repressione contro la popolazione in rivolta".

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • allianz

    30 Settembre 2012 - 16:04

    Lavoravo in uno stato nordafricano come contractors.Giu il città,al centro sicurezza,il responsabile della vigilanza armata-un ex colonnello-della Legione mi disse"quello che comanda in Libia è un amico di Sarkozy.....

    Report

    Rispondi

  • RobertPaul

    30 Settembre 2012 - 14:02

    se anche noi fossimo un po come i francesi forse le vicende di Battisti e dei Marò sarebbero andate diversamente

    Report

    Rispondi

  • blackindustry

    29 Settembre 2012 - 20:08

    Certo che i francesi sono proprio una grande democrazia liberale...libertè egalitè fraternitè ahahah che cazzate, sono più falsi di una banconota da un euro. Che schifo.

    Report

    Rispondi

  • 19gig50

    29 Settembre 2012 - 18:06

    La cosa più sporca al mondo è la politica e più sono potenti più sono merdosi. Se le notizie trascritte sono vere, la morte di Gheddafi è stata inutile perchè gli imbrogli di sarkozy, sarebbero venuti a galla lo stesso.Se c'è del vero anche lui e l'altro infame di Assad, meritano di incontrare uno 007 libico che gli renda lo stesso favore. I libici non sono italiani, quelli lo fanno davvero!!

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti