Cerca

Casta continentale

Europarlamentari, ecco tutti i loro privilegi

Europarlamentari, ecco tutti i loro privilegi

Alla vigilia delle elezioni Europee (in verità già iniziate in altri Paesi del Vecchio Continente) il quotidiano tedesco Die Weltz ha stilato un elenco dei privilegi che gli europarlamentari ottengono dopo un solo mandato a Bruxelles o Strasburgo, privilegi ai quali si somma una buonuscita in caso di mancata rielezione (pari a un mese di stipendio). Sembra insomma che la crisi che sta colpendo i Paesi europei e che costringe i governi a tagli e spending review non valga per i palazzi del parlamento europeo.

Stipendio alto e rimborsi - Il giornale tedesco riporta che ogni eurodeputato - che guadagna 8 mila euro lordi di stipendio mensile, 6.250 netti - ha diritto a ricevere un'indennità giornaliera di 304 euro ogni volta che trascorre una giornata a Bruxelles o a Strasburgo per partecipare agli incontri e alle discussioni in parlamento. Quando invece si reca fuori dall'Unione europea ottiene un'indennità di soggiorno di 152 euro, da cui sono escluse le spese dell'alloggio, che vengono sempre rimborsate. E, visto che tra lo stipendio e i rimborsi probabilmente qualche spesa rimane fuori, ogni eurodeputato riceve 4.299 euro per sostenere le spese di rappresentanza, come ad esempio le bollette telefoniche, l'affitto degli uffici, le auto e simili. Inoltre, ogni parlamentare ha diritto a ottenere fino a 21.209 euro per assumere degli assistenti personali, che lo aiutino a svolgere il suo lavoro. 

Spese sanitarie e vitalizio - I privilegi non finiscono qui. Non poteva infatti mancare anche per gli europarlamentari un vitalizio, che viene "guadagnato" solamente dopo un mandato a Bruxelles o a Strasburgo. Ogni europarlamentare ha inoltre diritto a ottenere un rimborso fino ai due terzi delle spese sanitarie sostenute per curarsi e ha i viaggi pagati esclusivamente in prima classe, sia in treno, sia in aereo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • thorglobal

    25 Maggio 2014 - 14:02

    Non voto per le europee.A me non prendono in giro.Pagare le tasse per questi scrocconi mi sembra una rapina legalizzata.Stanno a disguisire della lunghezza delle banane e della curvatura delle zucchine.La sera poi,dopo tanto lavoro,si va a ........... Il popolo,in generale,non ragiona mai con il proprio cervello.Mandateli a lavorare in fabbrica a 1.200 euro al mese,invece dei 18.000 euro .

    Report

    Rispondi

  • ulanbator10

    23 Maggio 2014 - 17:05

    In compenso per , per esempio, un rappresentante, che inizia l' attivita'e non puo' entrare nel regime agevolato, per un incasso lordo di 15.000 Euro, gli rimane una somma netta di €. 5.850,00 ( questa puo' aumentare entro certi limiti di congruita' ad euro 7.000,00/7.500,00, in presenza di spese documentate di almeno 3600/4000 Euro. Il nero diventa necessario in redditi bassi per sopravvivere

    Report

    Rispondi

  • gregio52

    23 Maggio 2014 - 17:05

    Anche qui ci vorrebbe una buona dieta dimagrante con l'eliminazione di tanti sperperi e benefici. Ritengo che a noi Italiani di mantenere questa gente in quei siti che producono solo danni all' EUROPA ed a noi stessi non ce ne può fregare de meno.Questi dovrebbero stare a pane ed acqua finché non producono qualcosa di costruttivo, altro che massaggi e p........

    Report

    Rispondi

blog