Cerca

malato terminale

Compleanno, Natale e Halloween in anticipo per il piccolo Ethan

Compleanno, Natale e Halloween in anticipo per il piccolo Ethan

Halloween, Natale e anche il suo compleanno: tutto anticipato per un bimbo statunitense di 4 anni malato di leucemia e che sta perdendo la sua battaglia. La malattia ormai è incurabile e così un’intera cittadina americana, in Utah, si è mobilitata, insieme ai suoi genitori, per regalargli gli ultimi istanti di felicità. Ethan Van Leuven soffre di leucemia limfoblastica acuta da quando aveva 22 mesi. Ha lottato coraggiosamente contro la malattia
praticamente per tutta la sua vita, ma a metà ottobre i medici hanno detto ai genitori che non risponde più alle cure. E così la coppia, insieme a tutti gli abitanti di West Jordan, in Utah, si è mobilitata.

Il municipio ha anticipato Halloween di dieci giorni: il bimbo ha così indossato il costume del suo eroe preferito, Superman, e insieme ai cinque cugini, ma seduto su un passeggino, è andato a bussare alle porte dei vicini, in cerca di caramelle e dolcetti. Due giorni più tardi, tutta la città è sfilata dinanzi alla sua casa, per festeggiare il suo quinto compleanno, che cade tra un mese: davanti al giardino ha marciato un’allegra, colorata brigata - Darth Vader, Indiana Jones, una cornamusa e decine di altri.

Venerdì infine tutta West Jordan si è tuffata a capofitto nella festa preferita del piccolo, il Natale: decorazioni, luci, ghirlande e renne erano ovunque. Babbo Natale in persona ha issato Ethan sul camion dei pompieri per fargli fare il giro della città e fargli vedere il Presepe vivente organizzato proprio per lui. Sabato mattina poi, il piccolo ha aperto i regali.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • genevieve

    28 Ottobre 2014 - 10:10

    che bravi !! la gioia che regala la solidarietà è un dono raro che si vede sempre meno e in questo caso ha coinvolto un'intera cittadina per regalare gli ultimi sorrisi ad un bimbo sfortunato. C'è ancora per fortuna tanta buona e brava gente!

    Report

    Rispondi

blog