Cerca

Africa, nel 2050

ci saranno 2 miliardi di neri

Africa, nel 2050
 La popolazione del continente africano ha raggiunto un miliardo di abitanti, e continua a crescere al ritmo di 24 milioni di persone all'anno. È quanto afferma l'ultimo rapporto dell'organizzazione no-profit di base a Washington, “Population Reference Bureau”, realizzato in collaborazione con l'agenzia governativa statunitense Usaid, sottolineando che la popolazione del continente nero potrebbe raggiungere i 2 miliardi entro il 2050. Sebbene il tasso di incremento abbia subito una diminuzione nei paesi dell'Africa mediterranea, come l'Egitto e la Tunisia, nell'Africa subsahariana l'aumento della popolazione è maggiore che in qualunque altra regione del mondo. “Mentre la media del pianeta è di 2,6 figli per ciascuna donna, nell'Africa a sud del Sahara siamo a 5,3 figli, la media più alta del pianeta”, si afferma nel rapporto. L'aumento della popolazione è strettamente connesso con le abitudini sessuali dei popoli africani. Infatti, afferma il rapporto, mentre nel mondo il 62 per cento delle donne sposate in età fertile fa uso di sistemi contraccettivi, nell'Africa subsahariana la media scende drasticamente al 28 per cento. Conseguenza del rapido incremento di popolazione è la distribuzione in fasce d'età della popolazione del continente nero. L'Africa ha, infatti, la maggior percentuale di giovani di tutto il pianeta, e si prevede che nel 2050 il loro numero raggiungerà i 349 milioni, pari al 29 per cento della popolazione giovane di tutto il mondo. Tuttavia, mentre le stime su base mondiale parlano di circa il 60 per cento dei giovani iscritti alla scuola secondaria, nell'Africa nera il dato è inferiore al 30 percento.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • gasparotto

    22 Agosto 2009 - 17:05

    Agli africani bisognerebbe legargli l'uccello con un nodo scorsoio. Si moltiplicano e riproducono in maniera esponenziale come i batteri, ingravidano donne a destra ed a manca e mettono al mondo gente che poi o guardano il cielo per vedere se arriva qualche cargo statunitense a paracadutare viveri oppure attraversano il deserto ,per imbarcarsi sulle coste libiche o tunisine ed attraversare l'Adriatico per arrivare in Europa o più preferibilmente in Italia. Se vengono loro da noi , sono poveri cristi che hanno bisogno di aiuto, se andiamo noi dalle loro parti, siamo beceri colonialisti. Intanto con quel ritmo di riproduzione, alla maniera dei conigli,tra neri e cinesi , tempo un secolo, noi bianchi spariremo dalla circolazione. Noi che non sappiamo più figliare in quanto non abbiamo quel senso di incoscienza ed irresponsabilità che hanno loro. Loro figliano, qualcuno se ne interesserà, specie i monsignori con le offerte degli altri che andranno in paradiso per le loro preci. Crescete e moltiplicatevi. Però il Padreterno, sempre benedetto il suo nome, lo ha detto a tutti mica solo ai negri o ai cinesi.

    Report

    Rispondi

blog