Cerca

La sparata

Monti, gaffe sui morti
E' un suicidio volontario

Il premier scarica sul precedente governo la responsabilità delle vittime della crisi ma così i partiti lo scaricano

38
Monti, gaffe sui morti
E' un suicidio volontario

"Le conseguenze umane che si sono verificate a causa della crisi devono far riflettere chi ha portato il Paese in questa condizione e non chi sta cercando di salvarlo".  Mario Monti, che scarica sulla classe politica che lo ha preceduto la responsabilità dello choh da crisi che sta sconvolgendo l'Italia. Per il professore lo stato in cui si trova l'economia italiana, "drammatico", è "figlio dell'insufficiente attenzione prestata in passato alle scelte di lungo periodo per le riforme strutturali". Il premier finge di non accorgersi che la serie delle vittime della crisi ha iniziato ad allungarsi a dismisura quando le mazzate fiscali e sulle pensioni sono entrate a regime. Il premier poi corregge il tiro, mette la retromarcia e precisa: "Mai parlato di suicid ho parlato di conseguenze umane della crisi, non mi riferivo ai suicidi e ho parlato di governi di un largo arco di tempo, non di un governo in particolare. Mi dispiace che tutto possa essere strumentalizzato in questo modo". 

Guarda il video del vicedirettore Pietro Senaldi

Scenari In realtà la gaffe del prof apre a molti interrogativi. Il primo, e più immeditato, è quello che riguarda il futuro della legislatura. Pare che Silvio Berlusconi sia furibondo per quest'esternazione (oltre che per la perdita di consensi) e il suo appoggio a Monti non sarà più scontato né automatico. E potrebbe arrivare fino al punto di far cadere il governo. Se da un lato Silvio, soprattutto guardando alla crisi greca, ritiene azzardato provocare una crisi di governo, dall'altra però i numeri usciti dalle urne non possono non indurlo a una considerazione in questo senso. Le frasi di Monti sui suicidi, poi corrette, sembrano quasi una provocazione per porre fine alla legislatura e andare alle elezioni, questa volta come candidato. Magari del centrosinistra.

 

 

 

 

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Renatino-DePedis

    10 Maggio 2012 - 19:07

    non c'è persona peggiore di chi si sente libero e leone, quando invece è una povera ameba lobotozzata, TU! sei veramente SCEMO!

    Report

    Rispondi

  • Renatino-DePedis

    10 Maggio 2012 - 12:12

    caro Gmt, vorrei sfruttare le tue conoscenze derivate dall'avere conseguito a pieni voti una laurea in economia e commercio. la domanda è: come si stabiliscono i rapporti di cambio tra una valuta e un'altra? lo chiedo perchè sinceramente non lo so. poi, se mi darai una risposta, ti dirò il perchè. comunque, del tuo ultimo intervento concordo in parte, ma solo in parte. saluti.

    Report

    Rispondi

  • Renatino-DePedis

    10 Maggio 2012 - 11:11

    caro cinninoBaffino, io votavo a destra, centro però, mi schifano i fascisti, anche se ho tanti amici che si professano tali gia prima del 1994, come mi schifano che si professa comunista ancora oggi. caro il mio bananas. di sicuro sono antiberlusconiano. anzi, penso che la sua discesa in campo abbia distrutto la destra, altro che! gia mi diede fastidio silvietto la mossa di sdoganare i post fasciti, rilevatosi poi incapaci, esattamente come i cari compagnozzi di rifondazione comunista! poi, mi fece agrottare le ciglia uno che si diceva democratico e liberale con una potenza mediatica enorme. sinceramente, anche se non c'era una legislazione a riguardo, la cosa non mi sembrava tanto liberale. anzi, penso che sia An che Lega si siano alleati con tale figuro perchè pensavano di potere sfruttare le possibilità mediatiche del nano. peccato che, probabilmente è un delinquente, ma sciocco no. chi voterò? sicuramente so chi non voterò, ciao caro!

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

media