Cerca

A Sarego il sogno infranto

Il sindaco grillino come Monti:
"Dovremo alzare le tasse"

La rivoluzione epocale delle 5 stelle: i cittadini tassano loro stessi

Roberto Castiglion

Il sindaco di Sarego

Per la prima volta i cittadini votano loro stessi. Così Beppe Grillo commentava la vittoria dei suoi candidati alle amministrative. Ma a Sarego il sogno è durato poco. Roberto Castiglion, neo eletto sindaco a cinque stelle, vuole emulare le gesta del premier Mario Monti e come primo atto potrebbe alzare le tasse. "Sono cambiate le regole sui trasferimenti statali", ha spiegato sconsolato. "L’Imu non copre le entrate attuali. Mi piacerebbe dire di no". Come dire: il ritocchino è alle porte. Rivoluzione epocale: per la prima volta i cittadini tassano loro stessi.

sarego, italia

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • gertdalpozzo2

    25 Maggio 2012 - 01:01

    "In questi giorni l’amministrazione comunale è stata informata, dall’area economico-finanziaria del comune di Sarego, che esiste un deficit tra entrate e spese correnti.Si sta quindi lavorando per cercare di eliminare il più possibile gli sprechi e le spese non necessarie per evitare di ricorrere ad un aggravio fiscale." Questo è L'UNICO COMUNICATO UFFICIALE. Quello che dice l'articolo è un copia-copia da internet che spunta da chissà dove...

    Report

    Rispondi

  • roberto91

    25 Maggio 2012 - 00:12

    dove, nel comunicato stampa n.4, c'è scritto: La notizia comparsa sui giornali in questi giorni, secondo cui il sindaco di Sarego avrebbe paventato l’intenzione di aumentare le tasse a spese dei propri cittadini è priva di fondamento. Si tratta dell’ennesima informazione manipolata dalla stampa per screditare il Movimento 5 Stelle. In questi giorni l’amministrazione comunale è stata informata, dall’area economico-finanziaria del comune di Sarego, che esiste un deficit tra entrate e spese correnti. Si sta quindi lavorando per cercare di eliminare il più possibile gli sprechi e le spese non necessarie per evitare di ricorrere ad un aggravio fiscale.

    Report

    Rispondi

  • bruno osti

    24 Maggio 2012 - 18:06

    che un conto e stare all'opposizione comunque sia, un altro è dover poi affrontare i problemi reali; esattamente come il bruciatore di Parma, per il quale hanno dichiarato la non costruzione: voglio vedere come affronteranno la penale di 180 milioni da pagare, da sommarsi ai 600 che ha lasciato il PDL

    Report

    Rispondi

  • bruno osti

    24 Maggio 2012 - 18:06

    Se la gente fosse stata veramente interessata a conoscere queste cose, poteva benissimo frequentare i consigli comunali - dove viene spiegato tutto il perché ed il percome - che sono invece quasi sempre deserti; perché? perché al di là della facile demagogia, andare ad ascoltare un consiglio comunale, dove si parla di numeri, non interessa a nessuno. Solo se parlano di mettere o levare un lampione sotto casa, la gente si muove.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog