Cerca

Ipotesi di congelamento

Confesercenti in allarme: le tredicesime non si toccano

"Il governo smentisca queste voci, sarebbe un autogol"

Confesercenti in allarme: le tredicesime non si toccano

 

Allarme di Confesercenti sulle ipotesi che circolano in questi giorni sul possibile congelamento delle tredicesime per i dipendenti pubblici e per una parte dei pensionati. "Troppe voci, troppo insistenti, parlano in questi giorni di un’ipotesi allo studio per fare cassa - si legge in una nota -. Una misura di questo genere non solo potrebbe essere considerata discriminatoria e iniqua socialmente, ma sarebbe certamente un drammatico autogol economico che manderebbe i consumi in tilt, spingerebbe migliaia di imprese alla chiusura e provocherebbe la perdita consistente di posti di lavoro autonomi e dipendenti". 

Drammatiche conseguenze - Il governo, sostiene Confesercenti, deve subito smentire queste indiscrezioni che, dice, rischiano "di allontanare una qualsiasi forma di ripresa". Secondo le ricerche dell’organizzazione, infatti, le tredicesime nette dei dipendenti pubblici e dei pensionati con assegni al di sopra dei mille euro ammontano a circa 16,1 miliardi e circa la metà va in consumi. Nella sciagurata eventualità che queste vengano bloccate, “si sottrarrebbe all’economia reale una cifra pari a 8 miliardi di euro, con un cedimento dei consumi privati che passerebbe dal meno 1,7% stimato dal governo ad un valore negativo vicino al 2,7%”. E cambierebbe poco se si puntasse solo al congelamento del 50% delle tredicesime: “Si tratterebbe comunque di un taglio alla spesa di circa 4 miliardi di euro, con un impatto sui consumi di circa 4 decimali di punto, portando la flessione prevedibile all’interno del range compreso tra il -2,1% e il -2,4%". 

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • aifide

    25 Luglio 2012 - 22:10

    non del governo ma dei suoi componenti, Monti in testa. Questa volta gli italiani sono pronti a cacciarli a pedate e non solo. Riavviso: se provano solo a toccare le tredicesime hanno finito di campare e non è una minaccia, è una promessa!!!

    Report

    Rispondi

  • peroperi

    25 Luglio 2012 - 08:08

    L'esimio dott. proff. gran fig.putt.lup mann. Monti ha dimostrato di non riuscire a meritarsi lo stipendio da senatore a vita. E' solo riuscito a mettere le mani in tasca agli italiani non per curare il male ma per pagare gli interessi a chi comperando i bot e btp ha aumentato le proprie ricchezze. Prima di congelare le pensioni si congeli il pagamento degli interessi e il debito pubblico stesso per almeno 15 anni. Non c'è altra soluzione.

    Report

    Rispondi

  • encol

    25 Luglio 2012 - 06:06

    Sarebbe la classica goccia che fa traboccare il vaso. Lo scrive un datore di lavoro cioè uno che le 13° le paga e sa quanto siano utili all'economia generale del paese.Piuttosto è totalmente incomprensibile la cocciutaggine nel NON tagliare i megacosti vergognosi della CASTA quirinale compreso. E' questo fatto oramai insostenibile che deve trasformarsi nella classica goccia.

    Report

    Rispondi

  • beatles14

    25 Luglio 2012 - 00:12

    ANCHE SULLE MISERE E MAGRE TREDICESIME SI ATTACCANO, meschini. Ma lo sanno o no che la gente non ce la fa più? Che usa la tredicesima per pagare le tasse? E' questa l'europa che doveva renderci felici? Sono 10 anni che boccheggiamo con la bella moneta che ci hanno IMPOSTO. Noi eravamo scemi, non potevamo scegliere. E ancora parlano di PIU' EUROPA, xchè non muoiono?

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog