Cerca

Botta e risposta

"Zeman? Un allenatore comunista"
"No, Zdenek è la follia del genio"

Il ritratto a "tinte rosse" del mister ha sollevato un polverone. La risposta: "Altro che ortodossia, la sua malinconia e il suo estro mi conquistano"
Zdenek Zeman

Zdenek Zeman

 

Zdenek Zeman un comunista. L'articolo di Giuseppe Policelli su Libero era una provocazione. Puntualmente non è stata colta. Siamo stati ricoperti di insulti, accuse e improperi. Il ritratto del tecnico boemo su "sfondo rosso" ha sollevato un polverone non solo tra i tifosi romanisti, ma tra tutti i fan del mister (che, come è noto, unisce mezzo paradiso calcistico e catalizza l'odio del paradiso intero degli juventini). L'ironia non è stata colta. Alla sarcastica accusa di "comunismo" di Policelli, ha risposto Andrea Tempestini. Il parere è diametralmente opposto: "Zeman? Un genio. La sua è l'ortodossia della follia". Un evidente ossimoro per palesare tutta la stima per un tecnico-contro. E voi con chi state? Secondo voi Zeman è un comunista oppure un genio? Leggete i due commenti e fateci sapere la vostra opinione.

 

 

 

 

 

 

 

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • helpid

    08 Settembre 2012 - 08:08

    mi diverte molto quando zeman prende per il c.. i media con la sua loquacità da .. servizi segreti, tutti pendono dalle sue parole, il conoscitore del mondo pallonaro emana spesso il suo diktat-pensiero e molti vanno in estasi. Ad un attento osservatore del calcio di sempre io chiederei lumi su alcune strane situazioni che videro la roma al centro di alcune .. bazzeccole, vedi, per esempio, quando venivano regalati i famosi rolex d'oro agli arbitri ai tempi di Viola, o un caso più recente - la partita dell'anno scorso napoli-roma che vide vittoriosa la roma dopo che ... gli attaccanti napoletani riuscirano a sbagliare almeno tre gol che nemmeno un paraplegico avrebbe sbagliato. Ci furono voci di combine, della camorra che 'attenzionava' alcuni giocatori e le loro donne, voci sulle ingenti perdite nelle scommesse di 'società' malavitose che avevano necessità di una partita persa del napoli che fino a quel momento andava a mille! E nessuno attivò quei burattini dell'uff. inch. Ridicolo!

    Report

    Rispondi

  • Flekky

    07 Settembre 2012 - 22:10

    Una difesa di berlusconiana memoria: per coprire una evidente sciocchezza (quale considero l'articolo su Zeman) si sostiene di essere stati fraintesi, offendendo di fatto i lettori, evidentemente incapaci di comprendere siffatta "sagacia". Meglio sarebbe stato ignorare il clamore suscitato da un'evidente compendio di banalita', che sperticarsi in un'inutile difesa condita di altra sciocchezze: "non sono mai le idee a doversi adattare alla realtà, è la realtà che deve piegarsi agli schemi dell'ideologia" sarebbe un concetto originale e convincente espresso da policelli? Per carità... Per favore... I lettori non sono così dementi....

    Report

    Rispondi

  • michelepizzuti

    07 Settembre 2012 - 15:03

    L’articolo di Libero su Zeman? Non aggiunge nulla di nuovo. Tutti sapevano che Zeman, prima di fare l’allenatore, era una copertura del KGB. Solo che dopo le purghe brezneviane e l’avvento di Gorbaciov, io e lui eravamo rimasti isolati, avevamo perso i riferimenti, per cui lui ha intrapreso una strada ed io mi sono avvicinato a Vendola. A Ventola vorrà dire – interrompe l’intervistatore – Pirlo e Ventola.... All'Inter... - "No, no, proprio a Vendola, che mi pare ormai l’ultimo comunista rimasto. Adesso toccherà a Capello e Spalletti portare la croce. Ma questo è il calcio!" Alla domanda se avesse mai desiderato giocare in una squadra del compagno Zdenek, Pirlo ha candidamente risposto: - “Ma che siete matti? Quello me faceva lavorà, lui è un comunista atipico!" - E invece lei che comunista è? - "Io? Io so' tipico. Ma che non vede come gioco? Io sto fermo, mentre faccio correre gli altri!, I comunisti mica so' scemi!"

    Report

    Rispondi

  • michelepizzuti

    07 Settembre 2012 - 15:03

    L’articolo di Libero su Zeman? Non aggiunge nulla di nuovo. Tutti sapevano che Zeman, prima di fare l’allenatore, era una copertura del KGB. Solo che dopo le purghe brezneviane e l’avvento di Gorbaciov, io e lui eravamo rimasti isolati, avevamo perso i riferimenti, per cui lui ha intrapreso una strada ed io mi sono avvicinato a Vendola. A Ventola vorrà dire – interrompe l’intervistatore – Pirlo e Ventola.... All'Inter... - "No, no, proprio a Vendola, che mi pare ormai l’ultimo comunista rimasto. Adesso toccherà a Capello e Spalletti portare la croce. Ma questo è il calcio!" Alla domanda se avesse mai desiderato giocare in una squadra del compagno Zdenek, Pirlo ha candidamente risposto: - “Ma che siete matti? Quello me faceva lavorà, lui è un comunista atipico!" - E invece lei che comunista è? - "Io? Io so' tipico. Ma che non vede come gioco? Io sto fermo, mentre faccio correre gli altri!, I comunisti mica so' scemi!"

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog