Cerca

Il cerchio magico del Cav

Meloni paccata da Silvio:
"Lo consigliano male"
E' faida tra donne Pdl

Berlusconi non va ad Atreju, la Festa dei giovani azzurri. E l'ex ministro va all'attacco del suo entourage: "Vogliono chiuderlo in una teca"
Meloni paccata da Silvio:
"Lo consigliano male"
E' faida tra donne Pdl

 

Nel Pdl scoppia il "bubbone Atreju". L'edizione 2012 della Festa nazionale dei giovani del Pdl era particolarmente attesa perchè avrebbe segnato il rientro di Silvio Berlusconi da una pausa estiva insolitamente lunga, trascorsa prima in Sardegna a villa Certosa e poi in Kenya dall'amico Flavio Briatore. E perchè in molti si attendevano che il fondatore del Popolo della libertà avrebbe sciolto la riserva sulla sua candidatura a premier. Invece, il Cavaliere in via Di San Gregorio a Roma non si è presentato, suscitando le ire dell'organizzatrice dell'evento, Giorgia Meloni. "Mi dispiace che il presidente Berlusconi abbia scelto di non partecipare, per la prima volta, al tradizionale confronto con i giovani di Atreju che ogni anno apre la stagione politica. Quel dibattito senza filtri, appassionato, serio ma anche   divertente ha rappresentato negli anni una straordinaria occasione per  tanti ragazzi e un 'bagno di futuro' per il presidente. Negare loro questa possibilità per questioni di tattica è, a mio personale avviso, un peccato" ha spiegato la deputata del Pdl ed ex ministro delle Politiche giovanili.

Che poi non ha rinunciato a togliersi qualche sassolino dalla scarpa:  "Mi spiace - ha attaccato la Meloni - che nel PdL qualche consigliere tenti di chiudere il presidente in una teca, mettendolo in guardia dal partecipare a manifestazioni, dal parlare in pubblico, dall’avere rapporti con la gente che sono esattamente le cose in  cui Berlusconi eccelle, le uniche che possono ricordare che siamo un  movimento popolare di massa". Il termine "consigliere" è maschile, ma le parole della Meloni sono probabilmente declinate al femminile: a figure come la deputata Pdl Maria Rosaria Rossi, che è stata ospite di Berlusconi in Sardegna, o a Micaela Biancofiore. O, ancora, a quella che in molti ritengono essere al momento la "plenipotenziaria" del Pdl: Daniela Santanchè. La quale Santanchè, alcune settimane fa, aveva lanciato l'idea di un ticket formato da Berlusconi e da una donna per la candidatura alle elezioni politiche del 2013, dicendo subito di non essere interessata al ruolo. Poi, però, il nome della Meloni (giovane, capace, ottima lavoratrice) era stato quello più era stato accostato a un'eventuale candidatura del Cavaliere. Che qualcuno (o meglio, qualcuna) abbia voluto (ri)mettere al suo posto l'ex leader della Giovane Italia, negandole la presenza di Berlusconi ad Atreju? Una cosa è certa: l'assenza del Cav bene non farà ai già tesi rapporti tra berluscones ed ex An all'interno del pdl. Per "qualche consigliere", due piccioni con una fava, come si dice.

 

roma

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • ghino47

    17 Settembre 2012 - 14:02

    Se ha letto bene il mio post parlo di impresentabilità dei politici, dunque sia io che lei abbiamo la stessa sfiducia verso questa classe politica e nella politica in generale. Siamo soli? Oppure come noi c'è tanta altra gente che pensa così? Io penso di si che c'è tanta gente, così come c'è gente che vota per i motivi da lei citati, ma sono sicuro che questi ultimi sono sempre di meno. La parzialità dell'informazione è tale in tutti i paesi sia sviluppati che meno. Crede che negli USA non avvenga il tentativo di plasmare l'opinione pubblica? E' una caratteristica di tutte le "democrazie", eppure lei è giunta comunque alle sue conclusioni e questo fa ben sperare... Per quanto riguarda i conti un po' mi sorprende questa osservazione. Basta considerare il potere di acquisto dei suoi soldi, la pensione che da 1mil. che faceva vivere bene a 500 euro che ti porta nella povertà. Davvero ha bisogno di di avere i conti in mano?

    Report

    Rispondi

  • montorsoli

    16 Settembre 2012 - 11:11

    Oh Gesù dagli occhi buoni fai morire la Meloni Oh Gesù dagli occhi fini fai morire anhe Verdini Oh Gesù aiuta chi bussa fai morire subito La Russa Oh mio caro e buon Gesù fai che non ne nasca più

    Report

    Rispondi

  • siorarina

    15 Settembre 2012 - 22:10

    non mi ritengo superiore alla media, ne credo di avere la verita' in tasca. La mia e' un'autentica sfiducia dettata da una lettura, se vogliamo personale, del passato e del presente, dal vedere, nel mio piccolo, come la gente affronta la politica. In USA i film li fanno veramente durante le campagne presidenziali. Qua in Italia non serve nemmeno perche' la gente vota o per interesse personale, o per ideologia, o per tifo, o per parzialita' di informazione. A prescindere da destra o sinistra. E' sbagliato generalizzare, ma visti i fatti degli ultimi anni ho sempre piu' l'impressione che una buona maggioranza della gente sia guidata o meglio ancora "spartita" nelle scelte, probabilmente me compreso. Sull'Europa io credo che uno dovrebbe avere i conti in mano per farsi un'opinione precisa e non ascoltare solo gli slogan dei giornali. Io conti non li ho, e nemmeno i giornali. Lo stesso principio si applica a tanti aspetti dello stato in cui tanti mi sembra parlino senza conoscenze precise

    Report

    Rispondi

  • siorarina

    15 Settembre 2012 - 21:09

    ghino47

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog