Cerca

Appunto

Facci: la Chiesa non paga l'Imu, sono soldi nostri deve ridarceli

Mentre noi ci scanniamo per l'imposta sulla prima casa il Vaticano non versa un euro e si arricchisce

10 Luglio 2013

7
Facci

Filippo Facci visto dal nostro Vasinca

Mentre noi ci scanniamo per l’Imu, il Vaticano ha chiuso il suo bilancio annuale con 2 miliardi di utile. La mia opinione personale è che trattasi di soldi nostri. Per dimostrarlo, ecco un riassunto. Il patrimonio immobiliare della Chiesa è stimato nel 22 per cento del totale italiano. Secondo l’Anci, la Chiesa non paga l’Imu per circa un miliardo l’anno. Secondo l’Ares, sono 2,2 miliardi. Si tenga conto che gli enti ecclesiastici pagano l’Ires dimezzata: altro miliardo non versato. È giusto? Mentre laicisti e baciapile si accapigliavano, l’Unione Europea non aveva dubbi: sono aiuti di Stato, vietati dal Trattato di Maastricht. Allora Mario Monti, nel 2012, ha fatto una legge per sanare la multa che l’Europa voleva darci: ha detto che la Chiesa avrebbe pagato l’Imu (ma solo da quest’anno: colpo di spugna sul passato) e ha specificato che perciò gli italiani avrebbero pagato meno tasse. Ma ecco: come deve fare la Chiesa a pagare l’Imu? Con l’autocertificazione. Il regolamento, poi, prevede che siano esentate le attività «non commerciali» (alberghi, scuole, cliniche, società sportive, pub) che abbiano dei prezzi almeno dimezzati rispetto al mercato. E chi controlla? Nessuno. Ciliegina: tutte le attività esenti dall’Imu, nel febbraio scorso, dovevano autocertificarsi a mo’ di censimento: ma la Chiesa non ha partecipato perché mancavano i moduli. Quindi il conguaglio della tassa è stato rinviato al 2014. Mentre noi ci scanniamo per l’Imu.

di Filippo Facci

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • xulxul

    05 Novembre 2014 - 14:02

    Dimentica caro Facci che lo stato parassita risparmia 11 mld di euro all'anno sfruttando i servizi erogati dalla chiesa alla collettività. Un po' più di obiettività e di onestà intellettuale non guasterebbe da parte sua. A Bruxelles comandano i massoni, si sa. E si vedono i risultati.

    Report

    Rispondi

  • spalella

    05 Novembre 2014 - 14:02

    NON ''SOLO'' SOLDI NOSTRI... c'è un aspetto SOCIALE DELINQUENZIALE in più, oltre alla Truffa. Quattro Miliardi Sono l'EQUIVALENTE del TOTALE IMU-TASI sulle ''PRIME CASE''. Si sfruttano le Famiglie per garantire ai Parassiti Vaticani Sconti Fiscali a spese dei più Deboli. Questa è DELINQUENZA della POLITICA, DELINQUENZA del VATICANO e del suo VOTO di SCAMBIO. Basta col Vaticano LadroParassita

    Report

    Rispondi

  • rainbow1964

    05 Novembre 2014 - 13:01

    e dovrebbe anche restituire tutte le proprietà e i denari che ha indebitamente sottratto al tempo con l'ignobile caccia alle streghe perpetrata solo ed esclusivamente per "derubare" legalmente i popoli ..... altro che 10 comandamenti!!!

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

media