Cerca

C'è crisi per tutti

Ora anche i bookmaker piangono:
il banco perde milioni di euro

Mai così male da 14 anni: per ogni 100 euro raccolti dalle giocate, gli allibratori ne hanno pagati 125 agli scommettitori italiani. Un passivo pesantissimo

Gli italiani in tempo di crisi si fanno furbi: talmente furbi da spennare anche i bookmaker (grazie alle scommesse che gli allibratori propongono)
Ora anche i bookmaker piangono:
il banco perde milioni di euro

"C’è la crisi, aumenta il prezzo della benzina e diminuiscono i posti di lavoro? Gli italiani s’ingegnano, arrangiandosi come possono. E imparano a spennare i bookmaker. Per questa categoria settembre è stato un mese nero, a detta degli osservatori addirittura il periodo peggiore nei quattordici anni di storia delle scommesse legali. Il bilancio di metà mese parla di un payout (la percentuale di vincite dei giocatori) del 125%: vuol dire che ogni 100 euro raccolti dalle giocate, gli allibratori ne hanno pagati agli scommettitori 125", spiega Stefano Re su Libero in edicola oggi. Insomma, la crisi c'è per tutti: anche i bookmaker piangono, anche il banco perde milioni di euro. Sono cifre impressionanti: non andava così male da 14 anni.

Leggi l'approfondimento su Libero in edicola oggi, giovedì 20 settembre

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog