Cerca

Prossimamente al cinema

Regione Abruzzo, lo scandalo Chiodi diventa un film hard

Regione Abruzzo, lo scandalo Chiodi diventa un film hard

La politica, un'esauribile fonte d'ispirazione: sì, se non altro per il cinema destinato a un pubblico di adulti. Gianni Volpe, regista e produttore salernitano, avrebbe intenzione di girare una pellicola hard dedicata al caso di Gianni Chiodi: governatore della regione Abruzzo, finito nell'occhio del ciclone per lo scandalo rimborsopoli e per i presunti favoritismi professionali concessi alla consigliera Letizia Marinelli. Dopo il clamore dei primi giorni, l'attenzione mediatica sulla sua controversa carriera sembrava essersi attenuata. A breve, però, i riflettori torneranno ad accendersi e, questa volta, le luci saranno rosse. I casting sono già stati aperti e la pellicola, che s'intitolerà Una camera a due, potrebbe debuttare presto sul grande schermo. La replica di Chiodi non si è fatta attendere: "Sicuramente vincerà l'Oscar della diffamazione. È chiaro che quest'operazione non ha nulla di cinematografico ma è solo solo strumentale ai fini delle elezioni regionali", ha commentato indispettito il presidente. 

di Marco Minnucci

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • zefleone

    14 Marzo 2014 - 14:02

    Credo che tutto questo possa interessare solo ed esclusivamente nel punto di aver utilizzato o no i soldi pubblici per questa cosa. Dopo francamente son affari suoi di quello che uno fa nel privato, e sara lui a renderne conto alla sua famiglia. Sapete cosa rabbrividisce, che quotidiani di una certa levatura, per riempire le pagine e vendere, scrivono queste cose di poca valenza.

    Report

    Rispondi

  • hilander

    14 Marzo 2014 - 14:02

    Sempre in crescita l'unico pil del bel paese, si rischia poco e soldi a palate......

    Report

    Rispondi

  • RaidenB

    14 Marzo 2014 - 12:12

    Però sui film girati a spese nostre per la felicità di ministri e parlamentari PD la procura non ci fa neanche un pensierino. Chissà il perché...

    Report

    Rispondi

  • arwen

    14 Marzo 2014 - 11:11

    Fantastico paese l'Italia! Mentre tutte le furie moraliste si gettano a corpo morto sull'esile Chiodi, reo di aver fatto ancora non si sa cosa, tutti tacciono sul governatore della Regione Puglia, il quale, plurindagato e rinviato a giudizio rimane al suo posto senza che nessuno abbia il coraggio di dire una parola. Bella la sx moralista.

    Report

    Rispondi

blog