Cerca

Il funerale della Melato

Bonino: il prete la zittisce in Chiesa
La rabbia di Arbore: vada all'inferno

Polemiche dopo che il sacerdote ha impedito alla radicale di ricordare l'attrice sull'altrare

Emma Bonino

"A Emma Bonino non è stato permesso di ricordare Mariangela durante il funerale, ha dovuto parlare fuori dalla Chiesa degli artisti, in piazza. Don Walter Insero, che celebrava la funzione, mi ha detto che secondo nuove disposizioni della Chiesa non era possibile tenere il discorso all'interno. Una norma che non conoscevo, ai funerali gli amici hanno sempre parlato". E' amareggiato Renzo Arbore per quel "no" arrivato come un'offesa sull'ultimo saluto alla sua amata Mariangela. In realtà capita spesso che un amico ricordi il defunto sull'altare (ai funerali di Lucio Dalla lo ha fatto il suo compagno Marco Alemanno) per questo gli amici dell'attrice scomparsa e il suo compagno temono che il "problema" sia proprio l'amica scelta per il discorso: Emma Bonino.Anticlericale che si è battuta per la legge sull'aborto e sul divorzio. 

Furia Renzo Lo sfogo di Arbore è stato raccolto dal quotidiano Repubblica. Il sacerdote ha spiegato così il suo veto: "Prevedendo la partecipazione di una gran folla che non avrebbe potuto prendere posto nella basilica è sembrato opportuno distingere i due momenti: la liturgia all'interno e la commemorazione con alcuni interventi all'esterno alla presenza delle persone accorse in Piazza del Popolo per dare l'ultimo saluto a Mariangela. Anche nel caso di altri funerali, come quello di Mike Bongiorno, gli interventi sono stati pronunciati sul sagrato della Chiesa".  Arbore è furibondo: "Mi hanno insegnato che se si mente a qualcuno soprattutto in Chiesa, si va all'inferno. Lo scriva - si sfoga col giornalista -  che in questo caso un prete non mi ha detto la verità: queste regole non esistono" 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Florian

    17 Gennaio 2013 - 17:05

    Se su di un qualsiasi motore di ricerca cliccate" Aborto Emma Bonino", non necessariamente nell'ordine, e poi fate la ricerca su "immagini", potreste imbattervi in una foto d'archivio della Bonino intenta ad infilare un arnese tra le gambe di una fanciulla ansiosa di espellere il frutto di un rapporto il cui epilogo molto probabilmente fu inaspettato. Un'immagine che più di mille parole racconta l'indecente accanimento di una persona che di sicuro non teme e non riconosce Dio e che probabilmente avrebbe fatto bene a rimanere fuori dalla Chiesa, almeno per una questione di buon gusto.

    Report

    Rispondi

  • maledizione

    17 Gennaio 2013 - 15:03

    Avete mai visto il filmato delle riunioni del partito radicale, gentilmente offertoci dall'ex Capezzone? La fiera della volgarità e delle bestemmie! Peccato che sia presto sparito dalla circolazione! In Italia si può sputtanare solo Berlusconi ovviamente.Comunque una come la Bonino non dovrebbero farla neanche entrare in chiesa

    Report

    Rispondi

  • KUPINO

    17 Gennaio 2013 - 10:10

    La chiesa è la casa di Dio, non la casa di certi preti e di certi vescovi che si tengono buoni i politici di destra perchè mantengono loro i privilegi. Non far dire due parole in ricordo di un defunto è deprecabile e dimostra la cattiva fede del prelato...

    Report

    Rispondi

  • LENABOGOSSIAN

    16 Gennaio 2013 - 10:10

    ...che pur di apparire si dimenticano dell' Essere. Si dell'Essere Supremo che nella figura di Cristo è venuto sulla terra a predicare amore. Presumo e deduco che la Bonino (peraltro non sono una sua fan) non volesse certo fare una campagna elettorale in chiesa, ma solo ricordare una amica da lunghi e lunghi anni!! Certo è che la malafede che impera oggi è talmente grande, che bisogna trovare sempre motivazioni malevole per un gesto amorevole!!!

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog