Cerca

La mossa

La procura di Roma apre un fascicolo dopo le rivelazioni di Geithner sul golpe del 2011

La procura di Roma apre un fascicolo dopo le rivelazioni di Geithner sul golpe del 2011

Qualcosa comincia a muoversi. Ora la magistratura prova a far luce su quelle settimane che nel 2011 portarono alle dimissioni l'allora presidente del Consiglio Silvio Berlusconi. Dopo le clamorose rivelazioni dell’ex ministro del Tesoro americano, Timothy Geithner, che in un recente libro ha denunciato il complotto di oscuri funzionari dell'Unione europea ai danni del governo Berlusconi, la procura di Roma ha aperto un fascicolo intestato "atti relativi a". Per il momento non ci sono ipotesi di reato né indagati ma è comunque un segnale. La mossa della procura arriva dopo  denunce presentate nei giorni scorsi dalla deputata Michaela Biancofiore (FI) e dall’associazione Tribunale Dreyfus. Tutto parte dalle rivelazioni di Geithner contenute nel memoir Stress Test.

La denuncia - "Ad un certo punto, in quell'autunno, alcuni funzionari europei ci contattarono con una trama per cercare di costringere il premier italiano Berlusconi a cedere il potere - svela oggi Geithner - volevano che noi rifiutassimo di sostenere i prestiti dell’Fmi all’Italia, fino a quando non se ne fosse andato". Nella denuncia della parlamentare azzurra, come da lei stessa reso noto, si sottolinea che le parole del segretario del Tesoro americano evidenziano profili di rilievo penale contro "l’indipendenza dello Stato", "l’usurpazione di potere politico" e "l’attentato contro gli organi costituzionali dello Stato italiano". Proprio per questo motivo la Biancofiore ha chiesto agli inquirenti che vengano identificati i funzionari europei ai quali fa riferimento Geithner nel suo libro. Insomma qualcuno ora deve spiegare come è andata quell'estate del 2011 e soprattutto il perchè di una democrazia sospesa e affidata ad un premier non eletto come Mario Monti. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • filder

    13 Giugno 2014 - 21:09

    Su tutta questa losca vicenda,soltanto una persona poteva non sapere ed è quella persona che ha avvallato tutto il tradimento e con ciò dopvrebbe essere processato per alto tradimeno : indovinate chi è costui !

    Report

    Rispondi

  • criminologia

    11 Giugno 2014 - 18:06

    Dalla primavera all'autunno quanto ci è costato?, chi ha lucrato in borsa? chi era informato Passera Monti DeBenedetti? Abbiamo pagato anche con vite umane questa infamia vedi suicidi, Se dovevano farlo bisognava farlo subito e non consentire......

    Report

    Rispondi

  • xulxul

    28 Maggio 2014 - 11:11

    Non succederà niente. B. non può avere ragione, nè tantomeno tutela giudiziaria. Di default. Anzi, potrebbe essere che sia l'occasione per inventarsi qualcos'altro a suo carico....

    Report

    Rispondi

  • giacomolovecch1

    28 Maggio 2014 - 11:11

    Forse non c'è nessun complotto, ma, una manifesta incapacità da parte del presidente ad affidare a monti (il minuscolo è doveroso) le sorti del Paese è stata una scelta iniqua. Nella squadra di governo c'era quel galantuomo di Clini che affermava : i tumori ai polmoni che colpivano i cittadini di Taranto erano causati dal fumo !

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog