Cerca

L'imposta della discordia

Rai, commercianti e imprenditori contro il canone sui pc

Rai, commercianti e imprenditori  contro il canone sui pc

Il canone speciale che la Rai ha chiesto alle aziende iscritte alle Camere di Commercio che abbiamo apparecchi che ricevono trasmissioni televisive, fa scoppiare la polemica. Il provvedimento riguarda tutte quelle attività che usano per motivi lavorativi i televisori come i ristoranti e gli alberghi. Sul piede di guerra artigiani, commercianti e partite Iva che possiedono magari solo un computer per lavorare e non certo per guardare i programmi tv.

Accusa e difesa - Per costoro è previsto l’obbligo di comunicare che del pc viene fatto un uso esclusivamente lavorativo e che non possiedono televisori nei locali. Gli altri dovranno versare un "obolo" di 400 euro. La Rai si difende spiegando che il canone speciale esiste per legge che prevede la possibilità di chiedere l’imposta anche alle aziende iscritte alla Camera di Commercio, l’azienda finora non aveva applicato le disposizioni normative, adesso invece ha deciso di recuperare l’imposta anche da coloro che fanno un uso “professionale” della televisione. Parole che ha espresso chiaramente il consigliere Rai Antonio Verro: "Il canone speciale è una una legge e la Rai sta semplicemente facendo rispettare una legge. La Rai finora è stata timida, mentre ora non più".  La legge originaria sul canone Rai risale al 1938, un decreto regio. Poi sono stati fatti alcuni ritocchi fino al febbraio 2012 quando il ministero dello Sviluppo Economico diffonde una nota per spiegare cosa debba intendersi "per apparecchi atti od adattabili alla recezione delle audioaudizioni", la cui dentenzione fa scaturire l'obbligo del canone speciale fuori dall'ambito domestico.  Non solo. Un professionista o una partita Iva che lavora da casa potrebbe vedersi costretto a pagare il doppio canone: quello relativo al televisore che usa per la sua abitazione privata e uno per il computer che usa per lavorare. 

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • totano54

    30 Giugno 2014 - 13:01

    Se mi arriva il bollettino da pagare lo uso al posto della carta igienica, lo rimetto in una busta e lo rispedisco alla RAI con raccomandata A.R.

    Report

    Rispondi

  • fossog

    30 Giugno 2014 - 12:12

    RAI covo di ladri.... soluzione unica : Demolire Materialmente la Rai, TOGLIERE a questo carrozzone la possibilità di accampare diritti sulle nostre tasse per servizi che nessuno gli chiede ''PERCHE' NE ABBIAMO TANTI ALTRI UGUALI E MIGLIORI''. Cancelliamo dalla nostra vita sociale le centinaia ''di CANCRI-SOCIALI-STATALI-POLITICI CHE CI OPPRIMONO''. Libertà !!!!

    Report

    Rispondi

  • marco53

    30 Giugno 2014 - 09:09

    Pagate, pagate....che il carrozzone deve andare avanti!

    Report

    Rispondi

  • mariani_lui

    29 Giugno 2014 - 23:11

    L'Italia è il paese dove paghiamo un esercito di ( poveri) finanzieri, abbiamo un'evasione fiscale degna di un paese incivile, canone rai evaso dal 40-45 % dei detentori di televisori e spesso leggo dei compensi di Floris di Fazio, mai di Vespa visto che è pure pensionato da molti anni. Ma fossimo un popolo di masochisti e non ce ne ancora accorti?

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog