Cerca

Mare nostrum

Sondaggio di Pagnoncelli: "Anche il Pd vede l'immigrazione come problema"

19
Sondaggio di Pagnoncelli: "Anche il Pd vede l'immigrazione come problema"

Il sentimento anti-immigrazione non è solo leghista o appannaggio dei partiti di centro-destra. Stando all'ultimo sondaggio di Nando Pagnoncelli pubblicato dal Corsera, anche la maggior parte degli elettori del Pd ritengono i migranti un problema. Il 58% dei democratici li considerano un costo che l'Italia non può permettersi. La percentuale sale al 79% tra gli elettori di Forza Italia e al 70% tra la base del Movimento Cinque Stelle. Solamente un italiano su quattro ritiene che a fronte delle ingenti spese (9 milioni di euro al mese, poco più di 100 milioni l'anno per l'assistenza pubblica e l'integrazione) il saldo sia comunque positivo per via dell'Irpef versata dagli stranieri (più di 6miliardi e mezzo). Solo gli studenti si smarcano: per loro i migranti non sono un problema. L'altro tema analizzato da Pagnoncelli è relativo al ruolo dell'Europa. La maggioranza assoluta (56%) ritiene che l'Ue abbia scaricato sull'Italia il peso del problema, ma la percentuale sale al 60% tra gli elettori della compagnine governativa cioè Pd e centristi. Una robusta minoranza, il 36%, pensa che le colpe siano soprattutto del nostro Paese che non riesce ad organizzarsi. La percentuale sale al 50% tra i partiti di opposizione.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • brunospada

    03 Agosto 2014 - 15:03

    non comprendo ne il perchè si abbia( unici sul mediterraneo) l'obbligo di andare a salvare i clandestini addirittura sotto le coste africane, ne tantomeno perche ci dobbiamo tassare per portare aiuti, non vedo quali, a casa loro se chiunque tenta di entrare in casa mia di prepotenza si becca una palla in pancia, l'Italia è casa nostra PER ENTRARCI CI VUOLE IL PERMESSO E NON DEI CULIFLACCIDI DEL

    Report

    Rispondi

  • flikdue

    03 Agosto 2014 - 14:02

    Se li prendete ad uno ad uno i compagni del Pd, ognuno di loro sparerebbe cannonate sui barconi. Se gli si fa presente che senza sparare (cazzate) possono tranquillamente indirizzare il loro voto a quei partiti che intendono in altro modo le politiche dell'immigrazione, scatta l'imprinting politico/ideologico che li blocca immediatamente nel fatidico "giammai".

    Report

    Rispondi

  • cane sciolto

    15 Luglio 2014 - 02:02

    Gli studenti parlano così perché non cagano col loro sedere ma con quello dei genitori, e anche grazie agli incapaci che per loro colpa dobbiamo anche pagare per andarli a prendere, passargli gli alberghi a 4 stelle e fra non molto datosi che il mangiare non sono di loro gradimento bisogna passargli anche lo champagne e gli scamponi se no si arrabbiano e rompono e danno fuoco alle strutture!!!!!!

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

media