Cerca

L'inchiesta di Ivrea

Amianto, chiesto il rinvio a giudizio Carlo De Benedetti e altri 32 indagati

Amianto, chiesto il rinvio a giudizio Carlo De Benedetti e altri 32 indagati

La Procura di Ivrea ha chiesto il rinvio a giudizio per 33 persone, tra le quali anche Carlo De Benedetti, Corrado Passera e Roberto Colaninno. L'ipotesi di reato è omicidio colposo per la morte dei lavoratori legata a malattie professionali. Nelle prossime settimane si svolgerà l'udienza preliminare, in cui verranno citati gli imputati e le persone offese, sarà anche la sede per la richiesta di costituzione di parte civile.

Chi è coinvolto - I magistrati procedono per lesioni e omicidio colposo in merito alle malattie, di sospetta origine professionale, che hanno colpito una quindicina di lavoratori dello stabilimento della Olivetti. Carlo De Benedetti è coinvolto in quanto amministratore delegato e presidente dell'azienda dal 1978 al 1996; suo fratello Franco in quanto amministratore delegato dal 1978 al 1989, vicepresidente dal 1989 al 1992 e consigliere di amministrazione fino al 1993; il figlio Rodolfo poiché consigliere di amministrazione dal 1990 al 1997; l'ex ministro Corrado Passera perché consigliere di amministrazione dal 1990 al 1996 e amministratore delegato dal 1992 al 1996. Colaninno, invece, è stato amministratore delegato a partire dal 1996.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • ireneus

    28 Aprile 2015 - 14:02

    Mi dispiace che qualcuno speri ancora nella condanna di questo delinquente che ha truffato gli Italiani(vedi sistema informativo alle poste è l'obbligo del registratore fiscale) è il padrone di un giornale(Repubblica) che pretende di essere il moralizzatore di questa Nazione l'Arcangelo Gabriele portatore di verità e giustizia(al servizio dei poteri occulti)no costui non pagherà mai purtroppo

    Report

    Rispondi

  • baffodoro

    28 Aprile 2015 - 12:12

    Sudicio, bastardo, ladro che non sei altro !

    Report

    Rispondi

  • zebrone73

    zebrone73

    04 Gennaio 2015 - 10:10

    AH AH AH AH AH buona come barzelletta rischia grosso chi?????? se certi tipi fanno certe porcate è perchè sono più che certi della loro impunità. Non ho mai visto un pezzo(grosso) di ......... finire in galera e pagare per le sue schifezze almeno qua in Italia

    Report

    Rispondi

  • roliboni258

    03 Gennaio 2015 - 22:10

    questo bastardo non paghera' mai,e' tutelato dai ermellini

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog