Cerca

Il piano colabrodo

Emergenza immigrazione, con Triton aumentati gli sbarchi

Emergenza immigrazione, con Triton aumentati gli sbarchi

Un altro fallimento sull'emergenza sbarchi. L'operazione Triton non è servita a far diminuire il numero di clandestini che arrivano sulle nostre coste. In due mesi, da quando è partita la missione pianificata con l’Ue dopo il naufragio davanti all’isola di Lampedusa che causò centinaia di vittime, sono approdati sulle nostre coste oltre 16.000 migranti, una media di 8.000 al mese. E dunque l’andamento dei flussi è rimasto in linea con quanto accadeva prima che si decidesse di avviare i pattugliamenti impiegando mezzi e uomini in accordo con gli altri Stati membri. I dati aggiornati a ieri mattina sono eloquenti: dal 1° gennaio al 27 dicembre sono arrivati 169.215 stranieri, di cui 120.150 in Sicilia. Quelli sbarcati fino al 31 ottobre, alla vigilia dell’entrata in vigore di Triton, erano 153.389. Così è scontro tra i tecnici dell’Immigrazione del Viminale e la Marina militare, accusata di non aver mai interrotto il soccorso avanzato, di fatto lasciando in piedi Mare Nostrum e così vanificando quanto è stato deciso a Bruxelles e poi messo in atto dal nostro governo.

Il piano - Il piano messo a punto nei mesi scorsi in sede Frontex prevedeva una linea di sbarramento sistemata a 30 miglia dalla Sicilia. Per effettuare i controlli è stato previsto l’impiego di 25 mezzi navali e 9 mezzi aerei, a guidare sono gli italiani dal Centro di coordinamento aeronavale della Guardia di Finanza a Pratica di Mare, dove sono presenti anche gli ufficiali degli altri Paesi e quelli di Frontex. Il progetto, studiato dagli specialisti della Direzione immigrazione del Viminale e approvato anche a livello politico dall’Unione, è comunque un’operazione di polizia varata per contrastare i flussi illegali e dunque i mezzi messi a disposizione possono partecipare all’attività di soccorso soltanto in casi di massima emergenza. Ma numeri alla mano, l'operazione per ora resta un fallimento. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • apostrofo

    06 Gennaio 2015 - 00:12

    Triton è costituito proprio da quei paesi che non vogliono immigrati. Per questo sono nel Mediterraneo. Ci aiutano a portare più immigrati .. in Italia però. Prima non si poteva dialogare con i libici perchè non c'era un governo. Ora partono dalla Turchia (che non vuole più rifugiati siriani), ma nessuno pensa a dire due paroline a Erdogan. Se no va a finire ... che non arrivano più clandestini

    Report

    Rispondi

  • Sigfrido1

    05 Gennaio 2015 - 15:03

    Sono proprio i piani Mare Nostrum e Triton che incentivano l'immigrazione clandestina.Per bloccare l'immigrazione clandestina e, di conseguenza, i morti, non bisogna più fare alcun tipo di soccorso in mare. La MM deve avere la funzione di tenere lontani i barconi non di fare il contrario.

    Report

    Rispondi

  • claudia42

    05 Gennaio 2015 - 10:10

    Ma pensa un po'! Chi l'avrebbe mai detto?

    Report

    Rispondi

  • alvit

    29 Dicembre 2014 - 09:09

    ma non ci credo....ma occhi sbalottoni alfano, si era tanto impegnato con l'europa tutta a limitare i flussi e a bloccare le carrette con uno spiegamento di forze quasi da sbarco in Normandia e ora, ci venite a dire che non è servito a nulla???? Ma andate a cag@@e ladroni autorizzati. A quando una bella ripulita ?

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog