Cerca

I conti non tornano

Idem, solo 1.200 euro di Imu per 5 case

Josefa Idem

Josefa Idem

Il nucleo familiare di Josefa Idem possiede cinque abitazioni e due terreni, anche se non è chiaro a quasi nessuno in quale di queste abitino. Alla ex campionessa, ora senatrice del Pd e ministra del governo di Enrico Letta, sono intestate in tutto due abitazioni. La prima è intestata al 100% alla Idem ed è un appartamento accatastato A/2 a Ravenna allo stesso indirizzo della ormai famosa palestra (via Carraia Bezzi 104), con una consistenza di 11,5 vani e una rendita catastale di 1.306,64 euro. Inserendo le caratteristiche di quella palestra come fosse una semplice seconda abitazione (è ancora accatastata così) nella banca dati del comune di Ravenna, la Idem avrebbe dovuto versare entro il 17 giugno scorso una prima rata Imu di 1.163 euro. L’aliquota al momento è la stessa del 2012, ma la banca dati non calcola anche la seconda rata (più o meno uguale alla prima) perché in teoria quell’aliquota potrebbe ancora essere aumentata o ridotta. La Idem ha detto : «Io ho una casa di proprietà e una assieme a mio marito. Ho pagato 1.200 euro di Imu». Per una casa e mezza in un anno dunque avrebbe pagato di Imu la stessa cifra che avrebbe dovuto pagare solo per la prima rata dell’abitazione in gran segreto trasformata in palestra. Ma le case e i terreni in famiglia sono più di quelli dichiarati dal ministro. Oltre alla palestra c’è in effetti un appartamento A3 diviso a metà con il coniuge Guglielmo Guerrini, in viale Piccarda a Ravenna. Acquistato nel maggio 2004 ha 4 vani e una rendita catastale di 392,51 euro. I due coniugi risultano usufruttuari anche di un terzo appartamento, sempre categoria A3, in viale Lungomare a Marina di Ravenna. È più piccolo - ha 3,5 vani - e la nuda proprietà è divisa fra i due figli Janek (classe 1995) e Jonas (classe 2003). L’appartamento è stato acquistato il 13 febbraio 2012 dalla locale Euroimmobiliare costruzioni srl di Matteo Raggi. È una casa di nuova costruzione, realizzata con materiali all’avanguardia con interni tutti in vetro e legno. 

Sempre al ministro è intestato un piccolo terreno di 5 are e 38 centiare, accatastato come frutteto. Ben più grande quello intestato solo al marito Guglielmo: un vigneto di un ettaro e 18 are. Sempre a lui però risultano interamente intestati due altri immobili a Ravenna: un villino (A7) di 13 vani con rendita catastale di 1.712,05 euro, in via Argine Destro Lamone e un contiguo appartamento (A2) di 5,5 vani con rendita catastale di 525,49 euro. In tutto dunque cinque case e due terreni. Di Imu la famiglia dovrebbe pagarne assai più di quei 1.200 euro rivelati dalla ministra, anche ora nel 2013 con l’ipotesi di esenzione sulla prima casa (che però non sappiamo quale sia con questa confusione di carte). 

I coniugi Idem hanno anche altre attività mobiliari. Dal 2011 hanno costituito congiuntamente una società in nome collettivo, la Mitica, che ha gestito l’immagine della campionessa durante le Olimpiadi 2012 e che si propone di farlo anche per altri «personaggi pubblici o aspiranti tali: attori, registi, soubrettes, vallette, coreografi, scrittori, fotografi, sportivi, politici, presentatori, conduttori e in genere persone del mondo dello spettacolo». Fra gli oggetti sociali previsti oltre all’organizzazione di eventi legati a quei personaggi e la produzione e commercializzazione di video o marchi, ci sono sia «la prestazione di servizi di coaching di tipo sportivo e manageriale», sia «la realizzazione, la gestione e la locazione, attiva e passiva, di strutture ed impianti sportivi di ogni genere e tipo, saune, solarium, fitness center, centri creativi, di cura del corpo e della salute». Chissà se l’alloggio palestra per cui la Idem si è auto scontata l’Imu da pagare rientrava negli interessi della Mitica…

di Franco Bechis

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • deltabravo

    21 Giugno 2013 - 16:04

    Sarà perchè è nuova,sarà perchè era una campionessa,sarà perchè è un compagna,sarà che lei le tasse vuole che siano sempre gli altri a pagarle,questo è il sarà dei PCI di vecchio ma sempre attuale partito di massa degli imbecilli che non vedono oltre il loro naso e non sentono la puza dello s.....o di cui ci fanno cibo per noi ma non per gli animali......

    Report

    Rispondi

  • alexdal

    21 Giugno 2013 - 16:04

    in semiperiferia: rendita di 1600 euro ho pagato 1388 euro di imu! ossia quanto la tredicesima. L'imu fa schifo ed e' ingiusta! non tiene conto del reddito e del valore reale della casa.

    Report

    Rispondi

  • Libero Di Rino (LDR)

    21 Giugno 2013 - 15:03

    La Guardia di Finanza di propria iniziativa potrebbe fare una verifica sui redditi e sull'attività del marito e quella pregressa della minestra IDEM.SPERIAMO O DOVREMMO RASSEGNARCI A CONSIDERARE LA CASTA COMUNISTA COME ESEMPIO DI ONESTA' E TRASPARENZA?

    Report

    Rispondi

  • gregio52

    21 Giugno 2013 - 15:03

    Ma ragazzi è un Ministro, è una persona sopra ogni sospetto, quando mai avrà pensato di evadere le tasse, un semplice lapsus. Che siano 1200 o più Euro non importa proprio ma quello che più può far pensare che in quelle posizioni RUBANO giustificati mentre la povera gente se avesse fatto una cosa simile sarebbe già alla gogna. IL MARCIO E' COSI' BEN ARRADICATO NEI NOSTRI POLITICI CHE PER LIBERARSENE BISOGNEREBBE ESSERE RADICALI.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog