Cerca

Il film di Raiuno

Nuzzi: anche la fiction tradisce Enzo Tortora, silenzio sui pm

Nel 1983 la magistratura si dimostrò schiava della giustizia strillata e di pentiti farneticanti. Ma nell'ultima ricostruzione televisiva di tutto questo non c'è traccia

Nuzzi: anche la fiction tradisce Enzo Tortora, silenzio sui pm

di Gianluigi Nuzzi

C’è un unico modo per rendere pubblico l’impegno e il dolore di Enzo Tortora e della sua famiglia, il disastro di una giustizia strillata, supina sulle farneticazioni deliranti di un manipolo di pentiti, come quella che strinse le manette intorno ai polsi del presentatore il 17 giugno 1983. Nel corso di un’impresa, ricordiamolo, che tutti i massmedia si affrettarono a definire storica. C’è un unico modo per evitare di affondare nella melma del qualunquismo, della socializzazione degli eroi usa-getta, della cannibalizzazione della memoria e dignità di chi, come Tortora, ha fatto della coerenza, dell’essere perbene il proprio vessillo. Dimettendosi prima da deputato (antesignano rimasto senza eredi),  e poi ammalandosi per quella giustizia «truccata da giustizia e che, invece è ingiustizia truccata da giustizia», che prima fra tutte uccide proprio l’immagine e il comune sentire verso la magistratura. L’unico modo è far proprio l’insegnamento di Tortora che si può riassumere in un’unica parola, il coraggio. «La libertà non è altro, il coraggio di dire e di raccontare queste cose, cessando di inchinarci come dei viscidi alle parole dei potenti...». 



Leggi l'articolo integrale di Gianluigi Nuzzi
su Libero in edicola oggi, martedì 2 ottobre

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • routier

    07 Ottobre 2012 - 19:07

    Tortora incarcerato ingiustamente e i magistrati che lo hanno messo in galera hanno fatto carriera. Ovvero la giustizia è (quasi) uguale per tutti. La verità storica e la verità giudiziaria spesso non sono neanche parenti. E pensare che lo " ius " dell'antica Roma ha fatto scuola in tutto il mondo.

    Report

    Rispondi

  • rover600

    02 Ottobre 2012 - 21:09

    in questo paese nulla e cambiato,i giudici che anno sbagliato sono stati premiati invece di essere condannati,chiedo la legge e uguale x tutti? i giudici sono protetti dal signore ? la magistratura come gli altri apparati dello stato non e credibile !!io non mi fido x niente !!

    Report

    Rispondi

  • Devogu

    02 Ottobre 2012 - 20:08

    la libertà di stampa è solo una bufala

    Report

    Rispondi

  • raucher

    02 Ottobre 2012 - 19:07

    sbaglio o , non solo non scucirono neanche una lira di risarcimento , ma furono anche premiati facendo carriera?

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog