Cerca

Trappole

Milano, la vigilessa frega gli automobilisti: "Vada di là, la telecamera è spenta". Oggi arrivano le multe

Milano, la vigilessa frega gli automobilisti: "Vada di là, la telecamera è spenta". Oggi arrivano le multe

Milano è la capitale delle multe, non è certo un mistero: la "manina" del sindaco Giuliano Pisapia si è "infilata" senza soluzione di continuità nelle tasche dei guidatori irrispettosi delle leggi. Ma ora è venuto alla luce un caso che farà infuriare i già furibondi abitanti del capoluogo lombardo. Si ritorna ai giorni del vertice euroasiatico dello scorso ottobre, quando a Milano arrivarono oltre 50 capi di Stato e di governo. In piazza Duomo c'erano tiratori scelti, in cielo jet militari, poi le squadre di pronto intervento. Una mastodontica organizzazione. Ma a spese di chi? Una risposta sta arrivando in questi giorni. Per posta. Ad alcuni cittadini. Multati.

Fregati - Nei giorni del vertice, Pisapia fece i complimenti ai 1.500 agenti che avevano "lavorato per facilitare lo scorrimento automobilistico". Un lavoro impeccabile? Non proprio. Già, perché come testimoniano diverse raccomandate, il 17 ottobre molte persone avevano parcheggiato fuori dai Bastioni per poter poi riprendere l'auto nel pomeriggio e rientrare a casa senza intasare il centro. Peccato però che in piazza XXV Aprile ci fosse una vigilessa che, al passaggio di una delegazione, decise di deviare il traffico in corso Garibaldi, dove senza il pass da residente non si può transitare. Gli automobilisti facevano notare: "Non possiamo passare in quella via, ci sono le telecamere dell'Aera C". Ma la vigilessa spiegava: "La telecamera è spenta". Tre mesi dopo si è scoperto che era tutto falso, e che quella telecamera, invece, era accesissima. Il prezzo del "tranello"? Novantaquattro euro. Che si sia trattato di incompetenza o malafede è impossibile dirlo. L'unica cosa sicura è l'importo della multa e la furia dei multati.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • fmantovani

    19 Ottobre 2015 - 01:01

    La giurisprudenza dice che se l'automobilista ha seguito le indicazioni del Vigile non è sanzionabile. Fate ricorso al prefetto e vincerete, soprattutto se sono molteplici e coincidenti le testimonianze. Fabio Mantovani

    Report

    Rispondi

  • caiogracco

    24 Gennaio 2015 - 12:12

    Ma è vero? Io quel giorno sono passato (a piedi) da Piazza XXV Aprile, ho atteso (a lungo) per attraversare i Bastioni, a causa del passaggio delle delegazioni, poi ho fatto a piedi Corso Garibaldi e, in questo periodo, non ho notato alcuna deviazione del traffico verso Corso Garibaldi (nè posso capirne il motivo). Evidentemente è accaduto dopo...

    Report

    Rispondi

  • LoZioTazio

    24 Gennaio 2015 - 00:12

    L' avete voluto il pisapia? L' avete votato? Ciucciatevelo! Ai milanesi gli sta come il basto ai ciuchi! Ogni popolo ha il governo che si merita, e i milanesi si meritano pisapia.

    Report

    Rispondi

  • alvit

    22 Gennaio 2015 - 09:09

    che problemi avete, fate pagare le multe alla str@@za che vi ha fatto fare la deviazione. Se una è str@@za, rimane str@@za sempre. Andate sotto casa di questa furbetta...

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog