Cerca

Ateismo addio

Marco Pannella si è convertito: da Gesù a Papa Francesco...

Marco Pannella si è convertito: da Gesù a Papa Francesco...

Ha lottato per l'aborto, per il divorzio, per le droghe leggere. Ma ora Marco Pannella si sta convertendo. In radio non fa che parlare della figura di Gesù, e non finisce mai di lodare Papa Francesco.

Il colloquio - Tutto è partito da quella telefonata che Bergoglio gli ha fatto qualche mese fa, riporta il Giornale, quando lo ha convinto a smettere di fare lo sciopero della sete e della fame. I due avevano parlato per una ventina di minuti. "Il Pontefice", racconta Giuseppe di Leo, vaticanista di Radio Radicale, "non gli ha mai chiesto di riprendere a bere e a mangiare. Anzi, ha parlato di gesto di coraggio, come se lo incoraggiasse a tenere duro", e Pannella ha smesso.

La cittadinanza - Da allora c'è un feeling profondo. "Papa Francesco? Noi radicali lo amiamo molto, e credo anche lui", aveva detto a SkyTg24. "Spero di diventare cittadino vaticano", aveva aggiunto dopo la notizia che Francesco aveva cancellato l'ergastolo nella legislazione vaticana". "Marco ha una formazione crociana", nota Di Leo, "e come Croce dice sempre che non possiamo non dirci cristiani. Suo zio Giacinto era una vera autorità ecclesiastica abruzzese". Ora forse lo è ancora di più.   

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • sletiz

    18 Febbraio 2015 - 14:02

    Evitiamo di confondere l'esoterismo luciferino con la fede cristiana. Non mi sembra affatto che abbia pubblicamente sconfessato le sue convinzioni e posizioni su aborto, droga, divorzio, eutanasia, religione, laicismo, anticlericalismo, coppie di fatto, omosessualità, lesbismo, transgenia, bisessualità, poligamia, omofobia, matrimonio e adozioni a coppie di fatto lesbiche, omosessuali.

    Report

    Rispondi

  • carmelo.brullo

    19 Novembre 2014 - 12:12

    Si!, convertito, opportunista e incoerente si stà solo cagando addosso, non ci credo, e come se dopo avere strupato una persona e soddifatto la perversità, ci si pente del malfatto, ma vai all'inferno assieme a quell'altra omicida della tua collega, con pompa di bici in borsetta, che si pentirà anche lei in estremo vedrai, anzi non vedrai, ma non mi compiaccio di questo.

    Report

    Rispondi

  • bruscoloni

    bruscoloni

    15 Novembre 2014 - 15:03

    Ma quante canne s'era fatto prima della telefonata?

    Report

    Rispondi

  • flikdue

    15 Novembre 2014 - 10:10

    Una folgorazione telefonica ........ mahhhh non ci credo se non vedo l'orecchio bruciacchiato !!!!!

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog