Cerca

Chi di giustizia ferisce...

Su Bersani piovono toghe:
perquisita la sede del Pd,
chiesti 10 mesi per Errani

Giornata nera per il segretario democratico. Guardia di Finanza negli uffici romani del partito, richiesta di condanna per il presidente dell'Emilia Romagna

Zoia Veronesi, storica collaboratrice del leader democratico, è indagata per truffa aggravata. Il governatore è accusato di falsità ideologica
Su Bersani piovono toghe:
perquisita la sede del Pd,
chiesti 10 mesi per Errani

 

Piovono toghe sul Partito democratico, e in particolare sulla sua componente bersaniana. La procura di Bologna ha infatti formulato la richiesta di condanna nei confronti del governatore della Regione Emilia Romagna, Vasco Errani: dieci mesi e venti giorni per falsità ideologica nell’inchiesta nota come Terremerse, dal nome della cooperativa che era guidata dal fratello di Errani, Giovanni, e che ha ricevuto un finanziamento di un milione di euro proprio dalla Regione Emilia Romagna. Il presidente della Regione Emilia Romagna sarà giudicato con il rito abbreviato come chiesto dalla difesa e la sentenza potrebbe arrivare già domani mattina.

Sempre nella giornata di oggi, gli uomini delle Fiamme Gialle si sono presentati nella sede del Pd a Roma, in via Sant'andrea, sempre per una vicenda che tocca in qualche modo la Regione Emilia Romagna. La Guardia di Finanza ha prelevato documenti utili per l'indagine sulla storica segretaria di Pierluigi Bersani, Zoia Veronesi, che è indagata per truffa aggravata. secondo l'accusa, la Veronesi risultava assunta dalla Regione guidata da Vasco Errani, mentre invece lavorava per il segretario del Pd, con un danno calcolato dagli inquirenti in circa 140mila euro. Sarebbe stato anche sentito un impiegato del Pd presente nella sede, con l’obiettivo di chiarire se quanto raccontato da Zoia Veronesi in queste settimane risponda a verità. Cioè che lei lavorasse per Bersani solo nelle ore extra rispetto al lavoro".

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • ferrarigiuliano

    08 Novembre 2012 - 14:02

    tutti gli appartenenti alla "repubblica" di colore rosso/vermiglio...quando qualcosa non funziona la beneamata magistratura "declara"..assoluzione perché il fatto non costituisce reato...o altri ammennicoli frasari...non che si voglia condannare un innocente..ma la cosa del milioncino dato alla coop del fratello ..se non è una stalla.... puzza!

    Report

    Rispondi

  • futuro libero

    08 Novembre 2012 - 11:11

    serve solo a far credere che le toghe rosse non sono rosse, peccato che nessuno ci creda. Stranamente solo a dx sono ladri corruttori collusi con la mafia, a sx sono tutti angeli, peccato che oggi più nessuno ci creda, anzi si è sempre più onvinti che proprio a sx ci sono ladri corruttori e collusi, ed è proprio questo zelo della magistratura a far credere questo.

    Report

    Rispondi

  • losaccodomenico

    08 Novembre 2012 - 11:11

    Perchè perdere tempo per perquisire la sede del PD, perdita di tempo e ulteriore danno economico, tanto loro sono puliti, la magistratura dirà il fatto non sussiste

    Report

    Rispondi

  • peroperi

    08 Novembre 2012 - 10:10

    hanno capito che la vera sinistra non andrà al potere ed allora tirano fuori dal cassetto le vecchie pratiche impolverate da utilizzare al momento opportuno. Adesso Bersani dira' le stesse cose di Berlusconi?

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog