Cerca

Scandalo continentale

I soldi dell'Imu? All'Europa
Ecco perché sostiene Monti

La stangata sull’abitazione serve a versare la nostra quota per il fondo anti-spread voluto dalla Germania. Così si spiega l’appoggio al premier dai leader stranieri

Monti e Merkel

Monti e Merkel

 

di Ugo Bertone

La tassa sul macinato, imposta dal regno d’Italia per raggiungere l’agognato pareggio di bilancio e recuperare credito in giro per l’Europa, fornì a Riccardo Bacchelli e a Giovanni Verga materia per i loro capolavori, il «Mulino del Po» e «I Malavoglia». Chissà se l’Imu ci regalerà,  a mo’ di consolazione, una qualche opera letteraria, un film o un «corto» su YouTube in grado di trasmettere ai nipoti i sentimenti provati in questi giorni da milioni di contribuenti che si sono visti sfilare di tasca la tredicesima (quando ne hanno una) per pagare la madre di tutte le tasse.

Nell’attesa, gli italiani hanno già offerto una grande prova di disciplina fiscale: il gettito dell’Imu supererà l’asticella dei 23 miliardi di euro, a fronte di una spesa media per famiglia di 1.216 euro. Oltre le previsioni, per la gioia del ministro dell’Economia Vittorio Grilli che giudica la prospettiva «salutare» per i conti pubblici. Almeno quanto è indigesta per i conti privati degli italiani, che associano l’Imu a una sensazione di impoverimento generale. Di qui la tentazione di Silvio Berlusconi, rilanciata via tv, di inserire l’abolizione dell’Imu tra i temi forti della campagna elettorale. Come spiega Ugo Bertone su Libero di martedì 18 dicembre, i soldi dell'Imu vanno all'Europa. Ecco svelato il mistero: è questo il motivo per chi le autorità del Vecchio Continente spingono e sostengono Mario Monti.

Leggi l'approfondimento di Ugo Bertone su Libero di martedì 18 dicembre

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • helpid

    19 Dicembre 2012 - 09:09

    è fantastico notare come tutti i problemi economici, debito pubblico-spread-default ecc, sembrano spariti d'incanto,se ne parla con un certo distacco, non sono più titolati nelle prime pagine dei giornali, oggi si parla solo di manovre politike(con relativa guerra tra bande e kaste)in vista delle elezioni. E sarà così per i prossimi tre mesi! Dov'è allora la stringente necessità di strozzare il popolo immensamente italiota sotto il periodo delle feste natalizie? Temo davvero che ormai siamo davvero in balia di un ordine economico costituito nemmeno tanto anonimo che ci vuole sudditi totali. Perchè non rivedere l'appartenenza (e supina dipendenza) dell'euro? Stare in europa e lasciare l'euro, gradualmente e sotto controllo, non è la fine del mondo, sarebbe un modo per fregare 'sti strozzini maledetti e dovranno pensare poi loro, i confratelli europei a doverselo mantenere. Se poi dovesse crollare, l'euro, ekkisenefrega, tanto peggio di così! http://www.youtube.com/watch?v=fD-MXEn4XCI

    Report

    Rispondi

  • helpid

    19 Dicembre 2012 - 08:08

    è fantastico notare come tutti i problemi economici, debito pubblico-spread-default ecc, sembrano spariti d'incanto,se ne parla con un certo distacco, non sono più titolati nelle prime pagine dei giornali, oggi si parla solo di manovre politike(con relativa guerra tra bande e kaste)in vista delle elezioni. E sarà così per i prossimi tre mesi! Dov'è allora la stringente necessità di strozzare il popolo immensamente italiota sotto il periodo delle feste natalizie? Temo davvero che ormai siamo davvero in balia di un ordine economico costituito nemmeno tanto anonimo che ci vuole sudditi totali. Perchè non rivedere l'appartenenza (e supina dipendenza) dell'euro? Stare in europa e lasciare l'euro, gradualmente e sotto controllo, non è la fine del mondo, sarebbe un modo per fregare 'sti strozzini maledetti e dovranno pensare poi loro, i confratelli europei a doverselo mantenere. Se poi dovesse crollare, l'euro, ekkisenefrega, tanto peggio di così! http://www.youtube.com/watch?v=fD-MXEn4XCI

    Report

    Rispondi

  • pasquineddu

    19 Dicembre 2012 - 08:08

    sembrava una tassa o 'provvista' straordinaria, ma notizie dicono che ci rimarrà incollata con le 'opportune modifiche', a vita. In effetti, se il pagamento degli interessi è periodico e della stessa misura E NULLA è STATO MAI TOLTO ALLE KASTE TUTTE, dove si prenderanno i denari per soddisfare gli appetitti della troika di strozzini mondiali? Che poi il gettito imu 1a. casa sia servito per il salvataggio di una nostra banca in .. bancarotta, nessuno lo dice, ma dobbiamo sentirci dire le solite solfe propagandiste, quasi a volerci sottoporre a chissà quale lavaggio del cervello, che se non fosse stata tolta l'ici ''i conti non sarebbero stati così disatrati..'' Beh, a questa banda di b@st.. ed imcompetenti vorrei chiedere se hanno conoscenza del rapporto esistente tra l'ammontare del gettito dell'ici 1a. casa e i miliardi occorrenti a mantenere le loro kaste con le loro ruberie e corrutele? Da uno a cento!!... ad essere generosi, branco di kriminalbast@@..i

    Report

    Rispondi

  • beatles14

    19 Dicembre 2012 - 00:12

    chi ti appoggia o è scemo o è in malafede. Mi fai schifo e non voterò MAI chi vuole che ci distrugga conto terzi x altri 5 anni! La vergogna della Chiesa è non denunciare l'imbroglio dell'euro e sostenere questo delinquente, sono cattolica e non mi aspettavo che le gerarchie fossero così bastarde!E gli altri guru? Dalai lama et similia? Tutti zitti, bastardi!

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog