Cerca

La strategia

Così Silvio sogna la rimonta:
uno slogan per ogni città

Silvio Berlusconi

Il Cav visto da Benny

 

I sondaggi premiano Silvio Berlusconi e il Pdl. La rimonta continua, giorno dopo giorno, decimale dopo decimale. E per dare ulteriore linfa alla rincorsa, il Cavaliere ha una strategia: uno slogan per ogni città. Il Pdl, infatti, ha distribuito ai dirigenti un manuale per riconquistare gli elettori. L'operazione prevede anche un "restyling" del partito: ci saranno 20 coordinatori nazionali, 120 coordinatori provinciali, mille candidati alle elezioni e 2mila quadri a livello provinciale. Ma, come detto, il "cuore" dell'operazione è quello relativo agli slogan. Ecco le parole d'ordine. A Torino si punta su "educazione, scuola"; a Milano si dirà "impresa, semplificazione, fisco". A Verona la parola chiave è "sicurezza" mentre a Bologna è "casa". Poi Firenze, con "politica ed i suoi costi", e quindi Roma, "donna sempre più protagonista". E quindi al Sud, con Napoli e "Nord e Sud per un'Italia unita", Bari con "Famiglia", Palermo con "Merito e responsabilità" e, infine, Catania: "Agricoltura".

Manuale, slogan e riassetto del partito: leggi l'approfondimento di Barbara Romano su Libero di giovedì 24 gennaio

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • marcopcnn

    24 Gennaio 2013 - 22:10

    La solita di Silvio. A Milano "Morte ai Terun" tutti i soldi della Lombardia restano alla Lombardia. A Trapani ? Il Governo centrale deve rilanciare l'economia Siciliana. Investiremo 1000 Milradi in Sicilia. Faremo 3 ponti sullo stetto. A Roma .... L'italia è una unica indivisibile e Roma è il suo Cuore. A Bolzano ... Sosterremo il Trentino Altoadige nella sua richiesta d'indipendenza.... Insomma più balle per tutti... la solita strategia da 30 anni a questa parte....

    Report

    Rispondi

  • Google

    24 Gennaio 2013 - 19:07

    ...evidenziare che qui da noi, ma anche li la gente dimentica troppo rapidamente, vedi la storia politica degli ultimi trent'anni, con la complicitá, pure li della chiesa....I filippini sono brava gente davvero, forse troppo, ma anche voi avete i vostri bananas, i capi nostalgici li puoi o li potevi trovare alla lobby del Peninsula Manila.....io sono sempre sceso al Nikko. saluti cordiali

    Report

    Rispondi

  • Chry

    24 Gennaio 2013 - 16:04

    che gran presa per il culo

    Report

    Rispondi

  • Aries

    24 Gennaio 2013 - 15:03

    Tanto ormai con le diverse ( non dico buone) offerte politiche, uno spazio di influenza per un partito capitanato da Berlusconi non ci sarà più. Sarebbe stato diverso , dopo la cacciata , la congiura , la fuga del cavaliere e la venuta di Monti, tentare di riformulare un Centro Destra con il cavaliere come sostenitore esterno. Ed invece no ! Rieccoli Cavaliere, Bondi, Gasparri, Cicchitto, Matteoli, Verdini, Capezzone. Candidati puliti anzi trasparenti, quasi invisibili direi. Ma mi faccia il piacere........

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog