Cerca

Incassi da record

Corte Costituzionale, quanto prendono di pensione i giudici che ci tolgono la pensione

Corte Costituzionale, quanto prendono di pensione i giudici che ci tolgono la pensione

No al referendum. Un deciso "niet", quello dei Giudici della Corte Costituzionale, che hanno bocciato l'iniziativa promossa dalla Lega Nord per eliminare la riforma Fornero e restituire agli italiani quegli anni di pensione che hanno perso da un giorno all'altro (senza neppure citare il dramma degli esodati). La Consulta, insomma, conferma il furto ai pensionati. E' curioso allora andare a vedere quanto prendono loro, i giudici della Consulta, una volta raggiunta la pensione.

Cifre-monstre - A disposizione ci sono i dati del 2013. Dati che parlano da soli. Per quell'anno la Corte Costituzionale aveva previsto di pagare ai suoi ex giudici e loro superstiti 5,8 milioni di pensione. A quell'epoca c'erano 20 giudici precettori di pensione e 9 superstiti. Impressionante la cifra media, pari a 200mila euro all'anno per ogni singolo pensionato. Cifre che spiegano perché la consulta bocciò il (minimo) taglio alle loro pensioni d'oro proposto dal governo Monti. C'erano poi, ovvio, le spese totali per le pensioni di ex dipendenti e superstiti, pari a 13,5 milioni. In totale, vi erano 120 ex dipendenti e 78 superstiti precettori di pensioni, che avevano diritto ad uno stipendio medio di 68mila euro.

Gli stipendi - Un accenno, infine, anche alle retribuzioni delle toghe della Consulta. La retribuzione lorda del presidente è pari a 549.407 euro annui, mentre quella di un "semplice" giudice è pari a 457.839 euro. Come ricordava lavoce.info, un confronto con ciò che accade negli altri paesi è doveroso: in Gran Bretagna la retribuzione media è pari a 217mila euro, in Canada a 234mila euro, negli Usa, invece, siamo a 173mila euro per il presidente contro i 166mila euro dei giudici.


Ecco chi sono i giudici della Corte Costituzionale
Guarda la gallery

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • ALTYV

    05 Maggio 2015 - 12:12

    Che schifo, bisogna fare come in Australia dove c'è un "tetto". Non solo, ma si va anche a reddito, se un anno dichiari oltre una certa soglia, non ti danno la pensione. Tra l'altro chi ha preso certi stipendi negli anni, avrà pur messo da parte qualcosa... la pensione non gli serve. Non ci raccontano sempre che paghiamo per lo stato sociale tutto ?

    Report

    Rispondi

  • giorgio_collarin

    04 Maggio 2015 - 05:05

    troppi soldi!!! ladri patentati!!! per loro grasso che cola!!! CASTA di INTOCCABILI!!! GIULIANO AMATO... l'uomo del furto del 6%!!!

    Report

    Rispondi

  • ABC1935

    23 Gennaio 2015 - 10:10

    Inoltre , questa gente , ha un dono in più dei comuni mortali : Di solito non schiattano prima dei 90 e più anni !!!!!

    Report

    Rispondi

  • gianniob

    22 Gennaio 2015 - 12:12

    Oltre a non fare un cavolo dalla mattina alla sera, per 10 mesi, visto che si fanno 2 mesi di ferie. Otre a lasciare impuniti tutti i reati compiuti dagli invasori. Oltre a RUBARE stipendi e pensioni spaventosamente alte, si rifiutano di aiutare i cittadini che, per colpa di una scriteriata loro ...amichetta, si ritrovano a dover fare i barboni. Che siano maledetti

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog