Cerca

In Senato

Senato, Napolitano e la lettera contro Berlusconi

Senato, Napolitano e la lettera contro Berlusconi

Giorgio Napolitano risponde alla contestazione di Forza Italia e Cinque Stelle che, durante il suo intervento sulla riforma del senato, ha lasciato l'auto. "Sono usciti subito dopo il discorso di Calderoli. Poi ce n' è stato un altro. Non potevo essere io la causa di quell' esodo", scherza Napolitano su Repubblica. Su Berlusconi non si sbilancia ma la suo ironia è molto affilata e diritta come una freccia: "Entriamo nel campo della psicologia. E io non voglio fare commenti politici, figuriamoci quelli psicologici ". Ma al capogruppo Romani invia una lettera per mezzo dei commessi e scrive: "Ho letto attribuite a Berlusconi - scrive l' ex capo dello Stato - parole ignobili, che dovrebbero indurmi a querelarlo, se non volessi evitare di affidare alla magistratura giudizi storico-politici; se non mi trattenesse dal farlo un sentimento di pietà verso una persona vittima ormai della proprie, patologiche, ossessioni".

L'attacco di Silvio - Il Cavaliere, dal suo canto, non ha avuto dubbi quando ha saputo che l'ex presidente della Repubblica avrebbe preso la parola in Aula. Berlusconi, come scrive Franco Bechis su Libero in edicola oggi, 14 ottobre, ha suggerito a tutti di leggersi il capitolo sul golpe del 2011 scritto da Friedman  nel suo libro e ha citato l'inchiesta di Trani sulle agenzie di rating che confermerebbero la regia di Napolitano e il golpe contro Berlusconi. "Io sono stato condannato a tre anni per molto meno. A chi si è macchiato di golpe vogliamo dare meno di quattro anni? Sì, è il minimo protestare quando prenderà la parola Napolitano". 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • eziocanti

    15 Ottobre 2015 - 10:10

    Al rincoglionito Napolitano B. fa schifo ? Da che pulpito..a tutti gli italiani, liberali che ragionano con il cervello e non asserviti all'ideologia comunistoide che- la storia insegna-ha creato danni in tutto il mondo,è proprio il comunistone ex fascistone che ha vissuto solo di politica,ovvero a sbafo,a fare schifo;fino a prova contraria B.con tutti i suoi difetti, dà lavoro a 40 mila persone.

    Report

    Rispondi

  • Falcesenzamarte

    15 Ottobre 2015 - 08:08

    Per questi cosiddetti compagni e salvatori della patria che invece vendono la loro e soprattutto nostra patria ,le nostre famiglie ,i nostri figli il posto meritato e' la galerai.Tra 50 anni ,se ancora la morte li avra' risparmiati(la mala erba e' dura a morire)faranno autocritica come per le mitragliatrici sovietiche che falcidiarono cittadini ungheresi inermi.Craxi ,Berlusc Cossiga non allineati

    Report

    Rispondi

  • antcarboni

    15 Ottobre 2015 - 08:08

    Non sapevo questa storia della firma contro la restituzione di Trieste, se vera, conferma allora la facilità con cui ha fatto nominare un presidente del consiglio da una straniera, festeggiando in maniera egregia i 150 anni di unità d'Italia. Poveri ma poveri e neanche belli noi!!!!!!!!!!!

    Report

    Rispondi

  • gescon

    15 Ottobre 2015 - 07:07

    Sinistri irriducibili. Quando non hanno argomenti si attaccano alle leggi che però sono fatte da loro ed a loro uso e consumo. Perché la gente non mette in moto il cervello e lo usa in modo critico per capire che alla fine è solo la gente che se lo prende sempre in quel posto ?

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog