Cerca

Disastro azzurro

Forza Italia, la scissione di Toti: verso l'addio, ecco chi va con lui

Giovanni Toti

La "svolta centrista" di Silvio Berlusconi, che ha confermato Guido Bertolaso come candidato e non ha voluto appoggiare Giorgia Meloni nella corsa a Roma, come ampiamente preannunciato, rischia di far esplodere Forza Italia: ora la scissione è un'ipotesi concreta. A scatenare la rabbia della ronda azzurra il fatto che il Cav abbia scritto che "Forza Italia non è di destra" e il passaggio in cui si legge "io, presidente, sono l'unico responsabile e l'unico garante della sintesi". Una frase quest'ultima, con cui di fatto Berlusconi "azzera" la leadership incombente di Giovanni Toti, il governatore della Liguria e primo "promotore" dell'asse con la Lega Nord di Matteo Salvini.

Insomma, in Forza Italia lo scontro è durissimo: in molto non digeriscono l'idea di allearsi con i vecchi ribelli, con gli alfaniani o con gli esuli di Area popolare. E così, ora, si deve tornare allo scorso giovedì, quando nel corso dell'Ufficio di presidenza proprio Toti ha vergato un documento che, si ipotizza, fosse destinato a proporre l'idea di una Federazione dei partiti uniti di centrodestra, a braccetto con le Lage Nord. Un'idea, va da sé, rigettata da Palazzo Grazioli e dal cerchio magico berlusconiano. Tra chi caldeggia l'idea, oltre Toti, ecco Romani e la Gelmini. L'obiettivo è chiaro: un listone unico col Carroccio, grazie al quale superare gli ostacoli dell'Italicum. La scissione, ora, è davvero vicina.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • adrealina

    02 Maggio 2016 - 21:09

    Bla, bla, bla Toti è inutile che metti gente a fare il tifo per te. Se anche tu passerai alla categoria Traditori, sei finito. Dimmene uno che si è salvato, negli ultimi 10 anni. Non fare il fesso e ripensaci.

    Report

    Rispondi

    • vittorioulisse

      09 Maggio 2016 - 16:04

      Per fare che? Finire in braccio a Renzi? Penso che ora sia necessario pensare non più alla salvezza del vecchi leader, ma a mettere le basi una destra (o centro-desta che dir si voglia) che possa competere per il governo della nazione (se ne esiste ancora una!). Altrimenti dovremo assistere impotenti alla contesa PD e 5 stelle. Cerchiamo di svegliarci ...

      Report

      Rispondi

  • gattoluciano48

    29 Aprile 2016 - 13:01

    Credevo che Toti non avesse le palle .Mi devo ricredere. si scontri con il vecchio ormai incapace di intendere e di volere.. Egli cerca sempre il suo interesse personale e non gli frega niente del partito che ritiene di sua proprietà privata. Ma non si è reso conto che forza Italia è ormai un partitino. Non si è resoconto che fa il gioco di Renzi..

    Report

    Rispondi

  • gattoluciano48

    29 Aprile 2016 - 13:01

    Berlusconi si ritiri punto è basta .che fa un vecchio in politica che si fa consigliare da tutù .

    Report

    Rispondi

  • andymaga

    28 Aprile 2016 - 16:04

    Toti, non ho mai creduto che avessi i cosiddetti ... e soprattutto che riuscissi a buttarli sul tavolo, quindi se dovesse risultare vera la scissione dal vecchio rinco, mi sorprenderesti gradevolmente. Rimani in FI e sfida il vecchio nel congresso quando si farà, ma tieni duro sulle alleanze del cdx, che rifuggono il partito della nazione, e quindi con Lega, FdI e con il partito di Fitto

    Report

    Rispondi

    • GiangiPoli

      29 Aprile 2016 - 11:11

      La realtà è che Berlusconi è sotto ricatto di Renzi e si appresta a fare da stampella pur di non far sparire Forza Italia. Bella minchiata che si è inventato....

      Report

      Rispondi

Mostra più commenti

blog