Cerca

Il governo degli incompetenti

Marò, Luttwak: "Vicenda gestita malissimo da De Mistura. In India è considerato un cretino".

Lo stratega militare Usa ripercorre la vicenda e spiega: "Mancini aveva risolto brillantemente la vicenda, ma poi è arrivato lui..."

I due marò

I due marò

L'esperto di strategie militari e di poitica estera, Edward Luttwak, in un' intervista concessa ad un web-magazine di politica estera, ha spiegato quello che già, in fondo, sapevamo un po' tutti, ossia che la vicenda dei marò è stata gestita nella maniera peggiore possibile. Secondo Luttwak, se ben gestita, la vicenda si sarebbe conclusa con un processo, qualche giorno di carcere e il trasferimento in un istituto militare italiano dove scontare la pena, ma dove in realtà i due fucilieri italiani avrebbero potuto proseguire il proprio lavoro. 

De Mistura è un cretino - L'errore più grave, spiega l'esperto statunitense, "è stato inviare, per occuparsi del caso, il sottosegretario italiano agli Esteri, Staffan De Mistura. Un personaggio che non è un esperto ma che ha fatto la sua intera carriera all’Onu, dove essere totalmente incapace non è certo un ostacolo alla carriera. E’ solo un bellimbusto e in India, ma non solo lì, è considerato un cretino". Parole di fuoco che però Luttwak sono tutt'altro che campate in aria. Ragiona Luttwak: "Dopo l’arresto dei due marò italiani, era stata individuata una soluzione che rispettasse lo stato di diritto di un Paese come l’India senza penalizzare troppo i due militari italiani. La soluzione che prevedeva, appunto, il processo in India ed il successivo e pressoché immediato trasferimento dei marò in Italia. Ma poi sulla scena è comparso De Mistura e tutto è stato bloccato. L’ambasciatore italiano in India, Daniele Mancini, aveva brillantemente risolto il problema. Mancini è un professionista serio, preparato, apprezzato dagli indiani. Tutto il contrario del sottosegretario, insomma". 

Mancini aveva risolto la vicenda, ma... - Secondo lo stratega militare, è stata la presenza di De Mistura, la sua incopetenza e la sua scarsa credibilità internazionale a dare il via ad una serie di errori che hanno portato i due marò al ritorno in India. E per spiegarlo meglio, Luttwak ripercorre la vicenda che ha portato il governo prima a riconsegnare i marò, poi a rimangiarsi la parola data, per ritornare in seguito sui suoi passi: "Al popolo indiano, in realtà, la vicenda non interessa minimamente. Ci sono problemi molto più gravi, nel Paese. Mentre ai vertici indiani il comportamento italiano è sembrato insensato. La Corte Suprema, che è un’autorità indiscussa nel Paese e che aveva piegato anche Indira Ghandi, aveva anche spiegato al Kerala che la cauzione per il rientro temporaneo dei marò non doveva essere chiesta all’Italia perché esisteva un accordo superiore, su cui si era impegnato l’ambasciatore Mancini a nome dello Stato Italiano. Nel momento in cui il governo italiano si rimangiava la parola data, per la Corte Suprema l’Italia non era più uno Stato legittimo e dunque l’ambasciatore non era più riconosciuto come tale, come rappresentante di uno Stato inesistente".  

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Antony36

    10 Ottobre 2013 - 16:04

    No, non è solo l'America a ritenere de Mistura un autentico cretino: lo affermano tanti che lo conoscono. E' un funzionario dell'ONU, cresciuto in quell'organismo che non è capace di imporre alcunché alle nazioni. Un organismo da sopramobile, inutile. Per intenderci, De Mistura è l'espressione maschile di un organismo che sa fare solo chiacchiere e di cui la presidente della camera è l'espressione femminile.

    Report

    Rispondi

  • cavallotrotto

    10 Ottobre 2013 - 09:09

    adesso arrivano i militari indiani , ovvero i magistrati indiani , ad interrogare i 4 marò che erano sulla nave con i nostri due eroici marò . mi auguro abbiano il buon gusto prima di aprire bocca , di dare solo il loro numero di matricola . siamo in guerra , imbecilli , abbiamo avuto 2 governi di idioti , un cero monti che si è riempito le mutande in assenza di pannoloni , e letta la cui rappresentante certa bonino , è più idiota oppure drogata , tanto loro inneggiano alla droga . vogliamo i marò a casa , e gli indiani qui viventi se ne tornio in india con i militari pm che arrivano . e se appena arrivano li sbattessimo in galera e in cambio i due marò ? che idea vero ? solo che siamo governati da cretini

    Report

    Rispondi

  • primus

    25 Aprile 2013 - 20:08

    Una è la Boldrini, non sarà colpa sua ma dal suo discorso di insediamento hanno inniziato ad arrivare i clandestini a frotte. Per quanto riguarda De Mistura, devo dare ragione a Luttwak che senza dubbio ne capisce di più di questo personaggio con troppe nazionalità, che quando parla ha paura di di dire qualche cosa di sbagliato, senza sapere che in questo caso hanno sbagliato fino dall'inizio. Speriamo che l'ONU non ce ne rifili altri !

    Report

    Rispondi

  • patrenius

    25 Aprile 2013 - 18:06

    In India lo considerano un cretino. Soltanto in India? Mistura: già il nome è poco chiaro poco limpido.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog