Cerca

Palazzo Madama

Senatori a vita, ecco i papabili

Sul Foglio la Palombelli lancia il toto nomine. Da Morricone alla Valeri scopri chi è in lizza

Giorgio Armani, Sofia Loren, Adriano Celentano

Giorgio Armani, Sofia Loren, Adriano Celentano

Armani, Morricone, Celentano, Muti, Abbado, Scalfari. Chi saranno i nuovi senatori a vita? Se lo chiede Barbara Palombelli sul Foglio. Il presidente Giorgio Napolitano dovrà scegliere fra una rosa di personalità del mondo della cultura e dell'imprenditoria. 

Non hanno bisogno di presentazioni i grandi della musica come Claudio Abbado e Riccardo Muti, conosciuti e apprezzatissimi anche a livello internazionale. E poi Ennio Morricone, simbolo della musica italiana all'estero e Adriano Celentano, l'italianissimo molleggiato. 

Sempre dal mondo della cultura Napolitano potrebbe "pescare" la mitica Franca Valeri, che da ragazza sfuggì ai nazisti che la cercavano perché ebrea. Una donna dalla vita limpida, simbolo del teatro e del cinema italiano. Così come Sofia Loren. Che ha onorato il nome dell'Italia nel mondo. 

Chi vorreste come senatore a vita?

Vota il sondaggio di Libero

E se è vero che il presidente della Repubblica non nominerà politici, allora non ci saranno possibilità per Romano Prodi, già in corsa per il Colle, e per Marco Pannella che meriterebbe un riconoscimento per le sue battaglie sui diritti umani. Difficile anche la nomina di Eugenio Scalfari e Giorgio Albertazzi, definiti dalla Palombelli "protagonisti indiscussi della vita intellettuale del secondo Dopoguerra". 

Ma Napolitano potrebbe guardare anche al mondo delle imprese. Sicuramente ci sarebbe unanimità su Giorgio Armani, simbolo del made in Italy, del lavoro e della fatica, ma anche dell'ottimismo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • ferdi19061955

    22 Settembre 2016 - 21:09

    Ancora nomine a senatori a vita ma stiamo scherzando? Finitela perfavore spero che il Presidente della Repubblica non faccia nessuna nomina per rispetto di tutti gli iitaliani che non lavorono e di tutti quelli che pagano le tasse per mantenervi li seduti in parlamento a risolvere un bel niente. Vertgognatevi

    Report

    Rispondi

  • francori2012

    20 Settembre 2016 - 17:05

    Non c'è bisogno,nemmeno per gli altri due,essendo già ricchi per proprio conto,ma concedere il Laticlavio a Celentano,è un'emerita"Strunzata".Sperperare i soldi pubblici in modo indegno,è una vera porcheria.Se Mattarella concede una cosa del genere,non merita alcun rispetto.Celentano può essere tuttalpiù, un giullare e un cantante di media caratura. Francori2012

    Report

    Rispondi

  • Janses68

    02 Settembre 2013 - 14:02

    Roma dei senatori e' finita piu' di 2000 anni fa' ..... Se e' cosi' ,perche' non eleggere anche dei gladiatori a vita ... Aggiorniamoci queste cavolate ,siamo nel 2013 se non ve lo ricordate !

    Report

    Rispondi

  • numetutelare

    31 Agosto 2013 - 01:01

    E' riuscito in un periodo di crisi a metterci in conto quattro elementi che non avevano certo bisogno dello stipendio A VITA di senatore... e naturalmente il fatto che siano tutti di area sinistrorsa é un caso fortuito. Gli altri non erano di sicura fede quindi non affidabili per impallinare il centrodestra

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog