Cerca

Il piano del leghista

Matteo Salvini, il primo discorso dopo il botto alle urne: "Ora deve governare il centrodestra"

5 Marzo 2018

6
Matteo Salvini, il primo discorso dopo il botto alle urne: "Ora deve governare il centrodestra"

Il prossimo governo "tocca a noi di centrodestra" ha detto Matteo Salvini commentando i risultati del voto: "La Lega ha vinto nel centrodestra - ha ribadito - e rimarrà alla guida del centrodestra". Il segretario leghista ha voluto aspettare il mattino dopo la chiusura dei seggi per avere un quadro più chiaro dello scenario emerso dalle urne.

Dalla sede del Carroccio in via Bellerio a Milano, i messaggi partiti dal leader leghista sono diretti in tre direzioni ben distinte. Il primo per il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, che dovrebbe ora affidare l'incarico esplorativo a Salvini per la composizione della maggioranza di governo. Il secondo per gli alleati, che "devono essere tutti contenti, perché c'è una coalizione che ha vinto e che può governare". Il terzo per i grillini, presi già a festeggiare subito dopo i primi exit-poll che li hanno attestati come primo partito.

Ai grillini Salvini ha riconosciuto il risultato importante: "anche se la Lega è cresciuta di più". Per il segretario del Carroccio sono loro il vero baricentro del prossimo Parlamento, con loro però non c'è nessuna intenzione di trattare per la formazione del governo, dicendo nettamente no a "governi su coalizioni strane". Successivamente è stato ancor più esplicito: mai al governo col M5s? "No. Ho pieno rispetto per il voto dei cittadini" e "cambiano idea troppo spesso su troppi temi. Un governo Di Maio-Salvini, onestamente, proprio non lo vedo", ha affermato il leader della Lega a La7.

Il vero sconfitto di questa tornata elettorale è Matteo Renzi: "Non commento la debacle altrui, l'arroganza di Renzi è stata punita". Salvini parla con tono misurato, sembra vestire già il ruolo di capo della coalizione, senza abbandonare quel che gli ha permesso di ottenere il risultato che ha esaltato i leghisti: "Sono e rimango populista, perché chi ascolta il popolo fa il suo mestiere, dei radical chic che schifano l'operaio la gente non ha più voglia".

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Aldodueinvolo

    07 Marzo 2018 - 20:08

    Se diventerai comandante.. (ironico) non dimenticarti di rivedere le varie fregature concesse luce, gas dove ad esempio. un consumo energetico da 7 euro diventa 43. non dimenticarti di vedere anche queste porcherie. Secondo ; Tangente Tv. Vogliono chiamarlo canone ? Benissimo via tutta la pubblicità

    Report

    Rispondi

  • pithard

    06 Marzo 2018 - 11:11

    Chissà perché c'è gente che pensa che col 19% il felpato debba governare per forza. . La coalizione non ha i numeri per governare. Punto! è difficile da capire? Il felpato dovrà cercare fuori dalla coalizione...E trattare. ma chi?

    Report

    Rispondi

  • abes50

    06 Marzo 2018 - 08:08

    Credo che il Salvini deve stare SERENO, e dovrà farsene una ragione. Infatti il buon Berlusca lo tiene per le palle e qualunque cosa voglia fare sarà costretto a passare al suo vaglio. Non sarà facile tenere unita la coalizione di centrodestra, e prima di digerire il sorpasso della Lega occorrerà molto ma molto tempo. Salvini farà la cosa giusta per mantenere le promesse elettorali?

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

media