Cerca

Cambia tutto?

Matteo Salvini: "Governo col M5s? Escluso il Pd tutto è possibile. Nessun pregiudizio su Luigi Di Maio"

14 Marzo 2018

3
Matteo Salvini: "Governo col M5s? Escluso il Pd tutto è possibile. Nessun pregiudizio su Luigi Di Maio"

Questa volta, le parole di Matteo Salvini sono chiarissime: l'apertura al M5s e a Luigi Di Maio è netta. In un incontro con la stampa estera, il leader della Lega premette: "Ci auguriamo che gli italiani non debbano a tornare a votare domani mattina, perché altrimenti si stancano. Abbiamo avuto un mandato, speriamo di portarlo a termine". Dunque, aggiunge: "Lavoriamo per un governo con una solida maggioranza politica, non recuperando questo o quel transfuga. Stiamo lavorando a un programma da offrire al Parlamento e a tutti gli altri. Non ho la smania di fare il presidente del Consiglio a tutti i costi: farò tutto quello che è umanamente e democraticamente possibile per rispettare il mandato degli elettori. Non sono disponibile a partecipare a un governo a ogni costo, per fare il ministro per qualche mese", ha rimarcato.

Quindi, la nettissima chiusura al Pd: "Fatto escluso il Pd, tutto è possibile. Escludo che ci sia il Pd, di tutto il resto parleremo
prossime settimane". E ancora, ribadisce il concetto: "Il governo non deve essere aperto a chi ha perso le elezioni, ai Renzi, ai Boschi ai Lotti. Stiamo lavorando per portare al presidente dalla Repubblica un programma che duri 10 anni". Insomma, escluso il Pd tutto è possibile: governo col M5s compreso. Sul punto, il leader della Lega spiega: "Con i 5 stelle c’è una differenza culturale di fondo: noi vogliamo coltivare il lavoro mentre - a quanto capisco leggendo, ma bisogna capire - la loro proposta si fonda più sull'assistenza che lo sviluppo. Poi però bisogna vedere quando dalle parole si passa ai fatti". Bocciato il reddito di cittadinanza, ma Salvini spiega: "Però quando dalle parole si passa ai fatti vediamo se c'è un'idea comune anche di sviluppo che non si fondi sull'assistenza ma si fondi sulla produzione". Su Luigi Di Maio, afferma, "non ho nessun pregiudizio".

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • leolucalabozzet

    14 Marzo 2018 - 17:05

    Gli italiani si sono espressi chiaramente,ora basta armonizzare i programmi in gran parte coincidenti se si vuole rispettare il responso delle urne! Anche la guida, in un modo o nell’altro, può essere condivisa!

    Report

    Rispondi

  • RTA48

    14 Marzo 2018 - 17:05

    Ma quanti rosiconi PD girano da queste parti!

    Report

    Rispondi

media