Cerca

LA RINASCITA

Forza Italia, Berlusconi: "Partito sul territorio con i club Forza Silvio"

Forza Italia, Berlusconi: "Partito sul territorio con i club Forza Silvio"
Cambia tutto. E' nata la nuova Forza Italia. Il Pdl resta il contenitore del centrodestra. Il Cav ribalta tutto e vuole un nuovo partito. Radicato nel territorio e più vicino alla gente. La "nuova Forza Italia" non è solo un semplice cambio di nome. Ma di contenuti e di sostanza. Il Cav su questo punto è stato molto chiaro e ha disegnato il profilo del nuovo partito: "Abbiamo pensato di ritornare a quello che facemmo nei primi anni con il club che non si chiameranno piu' 'club Forza Italia' ma, siccome ho bisogno di sostegno, si chiameranno 'club Forza Silvio'. Divideremo quindi il territorio in zone di responsabilita' assegnate a ciascun nostro delegato".

Partito aperto sul territorio  
- Berlusconi vuole un partito che parli direttamente al suo popolo, e che abbia porte aperte per tutti:  "Perché Forza Italia? Percheé siamo inguaribili ottimisti e ci vogliamo riprovare ancora, vogliamo una nuova primavera e la resurrezione di un nome che abbiamo dentro il cuore", ha affermato Berlusconi, tra gli applausi del Consiglio nazionale del Pdl. Il partito dovra' avere le "porte aperte" e non dovrà più accadere che "chi vuole iscriversi non sappia a chi rivolgersi" e per questo ci sarà una riorganizzazione sul territorio e la nascita dei club, "ho bisogno di sostegno -ha detto- chiamiamoli Club Forza Silvio". Il Cavaliere ha aggiunto di volere che "i club facciano anche volontariato, nel momento in cui il Paese soffre la miseria".

Il battesimo  - E subito dopo queste parole che il Consiglio nazionale del Pdl ha approvato all'unanimitaà il documento dell'ufficio di presidenza del 25 ottobre scorso che dichiara cessata l'attivita' del Pdl e fa rinascere Forza Italia con pieno mandato politico e giuridico di Silvio Berlusconi di dirigerne le attivita'. Il risultato è stato proclamato da Renato Brunetta, con alle spalle lo stesso Cavaliere, e la votazione e' avvenuta con i delegati che hanno alzato il badge del Cn. Nessun astenuto e nessun contrario. Il nuovo partito dunque prende il largo.

Meno tasse, meno Europa - Le battaglie su cui poggerà le sue basi sono ben definite: "Questo partito lotterà sempre perchè si abbassi la pressione fiscale. Gli italiani non possono passare la loro vita a pagare le tasse", afferma il Cav. Forza Italia sarà anche la casa di chi vuole un'Europa più giusta e non in ginocchio dalla Merkel: "Ci vuole che la Bce diventi una banca che sia prestatore di ultima istanza assumendo la garanzia dei debiti contratti dai Paesi che usano l’euro - racconta Berlusconi - . Deve costruire un muro di banconote contro ondate della crisi economica. Immettendo massa monetaria in circolo, immettendo i quantitativi necessari di moneta si ottiene l’1 o il 2% al massimo di inflazione. Percentuali che non costituiscono un rischio per l’economia, ma molte volte sono addirittura positive. È la stessa cosa che fanno gli Stati Uniti irrorando di dollari la loro economia. Basta con una politica germanocentrica come quella portata avnti da Monti". Ma Forza Italia secondo il Cav porterà avanti anche diverse proposte per snellire lo Stato: "Serve meno burocrazia. Le imprese non possono essere vittime della macchina statale. E per questo noi saremo qui a combattere". 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • imahfu

    17 Novembre 2013 - 11:11

    Arcore, Palazzo Grazioli, la villa in Sardegna. Lì si é perpetrata la tragedia italiana. Chi é supra legem non puo' ammettere di essere normale.

    Report

    Rispondi

  • imahfu

    17 Novembre 2013 - 11:11

    Nella vita non si possono perdere 20 più 20 anni. Ci bastano i primi 20 e vedere il risultato: una tragedia di cui soffre l'80 per cento degli italiani.

    Report

    Rispondi

  • marcolelli3000

    16 Novembre 2013 - 20:08

    Mai piu' statalismo in Italia : noi siamo la genialita' imprenditoriale, possiamo gareggiare contro tutto il mondo . Largo alle imprese, azzeramento graduale ma inesorabile dello statalismo che ci ha ridotto in un Paese di mantenuti seza coglioni: saremo l'esempio per tutto il mondo occidentale industriale moderno. FORZA ITALIA, in bocca al lupo, Presidente.

    Report

    Rispondi

  • bellanto

    16 Novembre 2013 - 18:06

    ma avra' una fine questa litania di ripetizioni all'infinito?Inoltre se in 20 anni non è riuscito a fare nulla di cio' che ripete continuamente e, ne aveva 57 quando ha iniziato, come vuole riuscirci ora che ne ha 80 e ne avra' se ne avra', 100, fra 20 anni ancora??????????????????????????'

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog