Cerca

Nasce il 'centro del libro'

che aiuta la letteratura

Nasce il 'centro del libro'
Più libri per tutti. Il Consiglio dei Ministri ha appena approvato su proposta del Ministro per i Beni e le Attività Culturali, Sandro Bondi, l'istituzione del Centro per il Libro e la Lettura, che attuerà politiche di diffusione della lettura in Italia e di promozione della cultura e degli autori italiani all'estero. In particolare – precisano dal ministero –  il Centro promuoverà nelle scuole la diffusione della letteratura e della saggistica, realizzando campagne informative sui media per sensibilizzare l'opinione pubblica nei confronti dei prodotti editoriali e della lettura. Inoltre saranno organizzate iniziative capillari in Italia e all'estero per divulgare la produzione editoriale italiana e ci sarà più sostegno per le iniziative rivolte ai giovani promosse dalle biblioteche e dalle scuole. Sarà organo del Centro l'Osservatorio del libro e della lettura, chiamato a studiare l'andamento della produzione e delle vendite di prodotti editoriali, a proporre iniziative per la diffusione della produzione editoriale italiana, e in particolare di quella contemporanea, ad analizzare l'evoluzione dell'offerta libraria e dei comportamenti di acquisto in Italia, ad approfondire gli aspetti legati alla gestione dei diritti per la riproduzione delle opere conservate dai musei e dalle istituzioni culturali. “Il Centro per il Libro e la Lettura –  ha dichiarato il Ministro Bondi –  vede finalmente la luce, dopo lunghe attese e false partenze. Il Centro sarà uno strumento dinamico e efficiente, in grado di sostenere al meglio la crescita del libro. Sono felice che Gian Arturo Ferrari, eminente personalità del mondo dell'editoria, abbia accettato l'incarico di presiedere questa nuova istituzione, che ha bisogno di un approccio dinamico e di una visione consapevole della situazione dell'industria editoriale italiana. Sono lieto inoltre – conclude il ministro – che tale indicazione sia frutto del coinvolgimento della Associazione Italiana Editori presieduta dal dottor Marco Polillo, segno della comune volontà di operare assieme per divulgare il più possibile il libro e la lettura”.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog