Cerca

Integrati

Islam, le reazioni vergognose dopo la strage di New York: "Godetevi Halloween", "Dolcetto, scherzetto o..."

1 Novembre 2017

2

Sfregio islamico sul sangue di 8 morti innocenti. Subito dopo la strage di New York provocata da un 29enne uzbeko che ha travolto con un furgone i passanti su una pista ciclabile, i tifosi da tastiera della jihad fanno festa. È il loro Halloween musulmano, celebrano i morti occidentali nel peggiore dei modi. Tra le foto più condivise sui social, a cominciare da Telegram, c'è un "meme" (un fotomontaggio virale) con la Torre Eiffel e un invito all'azione per Halloween: "Unitevi alla loro festa, terrorizzateli". O ancora il classico "Dolcetto o scherzetto" cui si aggiunge un macabro "Felice orrore". Oppure un volantino con un camion da noleggiare ad appena 19 dollari: ideale per le stragi islamiche. Se il killer, Sayfullo Habibullaevic Saipov, è già stato etichettato come un "cane sciolto", lo si può dire anche di tutti questi fiancheggiatori silenziosi. Gente "normale", magari apparentemente integrata, che si nasconde dietro la tastiera di un pc o di uno smartphone e che, un giorno, potrebbe scegliere di passare ai fatti. Ed è questo il vero terrore dell'Occidente.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Skipper39

    01 Novembre 2017 - 13:01

    ridono meno se qualcuno si scoccia sul serio... e poi saranno accuse di razzismo e islamofobia....

    Report

    Rispondi

  • filen

    filen

    01 Novembre 2017 - 13:01

    fateci avere i siti web dove si divertono a prenderci per il culo così magari proviamo anche noi a divertirci con loro gli mandiamo qualche fatwa al cotechino o al salame nostrano Ahahah

    Report

    Rispondi

Luca Zaia: "Basta insulti ai veneti, il mio compito è difenderli. Ora quereliamo"

Vincenzo De Luca: "Dialogo con il M5s? Non parlo più di politica politicante, solo fatti concreti"
Alessandro Morelli: "I 5s aprivano scatolette di tonno, gli altri sono figli delle sardine: un governo ittico"
Open Arms, il video propaganda dopo l'indagine contro Matteo Salvini

media