Cerca

Sfottò

Luigi Di Maio, la nuova beffa: ecco il modello Inps per accedere al reddito di cittadinanza

8 Marzo 2018

8

Clamoroso: c'è il modulo Inps per accedere al reddito di cittadinanza. Allora Luigi Di Maio non aveva illuso migliaia di elettori di Giovinazzo, quelli che hanno preso d'assalto i centralini del Cav per chiedere come avere l'assegno promesso dal Movimento 5 Stelle.




Bastava aspettare e fare un giro su Facebook, dove da qualche ora sta girando il documento da compilare in ogni sua parte per... fare il pieno di sfottò. Spiace per chi ci crede, ma degli 800 euro al mese non c'è e non ci sarà traccia per molti mesi (a essere ottimisti). Il finto modulo Inps diventato virale è una trovata geniale (rilanciata anche dalla pagina Facebook Social Media Epic Fails) che richiede giusto un po' di malizia per essere svelata. L'autocertificazione prevedeva tre dichiarazioni: non lavorare, non avere voglia di lavorare e credere a Babbo Natale. Inoltre, si richiedeva la firma del Presidente della sezione del M5s di competenza. Manco fosse il Podestà d'epoca fascista. Magari però qualcuno cadrà anche in questo trucchetto: non impossibile, visto come (e perché) ha votato.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Damm a trà

    Damm a trà

    09 Marzo 2018 - 12:12

    Qualcosa dell'articolo non mi torna. "hanno preso d'assalto i centralini del Cav" Cosa c'entra Berlusconi con il reddito di cittadinanza ?

    Report

    Rispondi

  • levantino

    09 Marzo 2018 - 11:11

    E la professione? Nullafacente (come i grillini). Cari elettori,non vedrete mai,dico mai,i soldi per il reddito di cittadinanza. A meno che non li stornino,dalla scuola,dalla sanità,dalle forze armate,delle finaze,diminuzione delle tasse,ecc.ecc. Si prevedono,tempi duri anzi durissimi. L'avete voluto la bicicletta? Ora pedalate!

    Report

    Rispondi

  • giovanni1969giovanni

    08 Marzo 2018 - 21:09

    come si fa a scaricarlo?

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

media