Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Paolo Becchi teme il peggio: "La mascherina una museruola, vogliamo arrivare al suicidio collettivo di una nazione?"

  • a
  • a
  • a

Paolo Becchi rimprovera ancora una volta il governo. Nel mirino dell'editorialista di Libero le limitazioni imposte per far fronte all'emergenza coronavirus. "La mascherina è la museruola che vogliono mettere al popolo italiano - cinguetta al vetriolo -. Il coprifuoco  è da regimi totalitari. Il confinamento come  il divieto di assembramenti è fascismo. A che punto vogliamo arrivare, al suicidio collettivo di una nazione?".

 

 

È proprio di queste ore l'ipotesi di varare un nuovo Dpcm con strette più severe. L'ago della bilancia saranno i numeri di contagi fra una settimana. Se questi aumenteranno l'esecutivo non esclude un coprifuoco alle 21 e addirittura la possibilità di limitare gli spostamenti concessi solo a chi deve recarsi al lavoro o a scuola.

 

Dai blog