Cerca

sicilia

Messina: assolda killer per uccidere ex moglie e suo avvocato, arrestato

13 Giugno 2019

0

Palermo, 13 giu. (AdnKronos) - L'ex moglie doveva morire. E per ucciderla aveva persino assoldato dei killer. Con l'accusa di atti persecutori la Polizia ha arrestato a Patti, in provincia di Messina, un uomo di 50 anni che da tempo perseguitava l'ex consorte. Gli agenti hanno dato esecuzione all'ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal gip di Patti su richiesta della locale Procura. Già nel 2017 il marito violento era stato raggiunto dal divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalla persona offesa. Minacce, violenze e vessazioni sono iniziate nel 2016 e sono proseguite anche quando si è interrotta la convivenza con la donna. Nel 2018 la donna vittima di stalking è stata contattata da una terza persona che l'ha messa al corrente delle intenzioni dell'ex marito nei suoi confronti.

L'uomo avrebbe assoldato dei criminali per ucciderla. Messo a punto anche il piano: avrebbero dovuto simulare un incidente stradale e, qualora non fossero riusciti nell'intento, avrebbero potuto fare ricorso alle armi. Stessa sorte sarebbe toccata all'avvocato che l'aveva assistita e difesa. Prima bisognava fare fuori l'ex moglie e poi il suo difensore e solo a lavoro ultimato il 50enne avrebbe proceduto al pagamento dei sicari. Le indagini hanno permesso di accertare che l'uomo controllava gli spostamenti della donna anche attraverso un Gps installato sulla sua auto. Per l'ex marito adesso si sono spalancate le porte del carcere.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Crisi di governo, parla Giovanni Tria: "I conti sono a posto. La legge di bilancio si può fare"

Gianluigi Paragone si schiera con Alessandro Di Battista: "Il Pd mostra la solita spocchia". M5s spaccato
Incendi in Amazzonia, le immagini aeree delle zone devastate. Terrificante
Giancarlo Giorgetti: "Vado all'opposizione con fierezza, non siamo minorati mentali"

media