Cerca

sicilia

Messina: quasi 2mln sottratti dal fallimento azienda, denunciato imprenditore

8 Novembre 2019

0

Palermo, 8 nov. (Adnkronos) - Quasi due milioni di euro sottratti dal fallimento di una società operante nel settore della lavorazione delle pietre e del marmo. Con l'accusa di bancarotta fraudolenta la Guardia di finanza ha denunciato un noto imprenditore di San'Agata di Militello (Messina). Le indagini, dirette dal sostituto procuratore della Repubblica di Patti Andrea Apollonio, hanno rivelato "una macroscopica distrazione di denaro realizzata per mezzo dell’annotazione in contabilità di passività inesistenti".

L'imprenditore sarebbe così riuscito a sottrarre quasi due milioni di euro dalle casse aziendali. Le indagini hanno anche riguardato una verifica fiscale finalizzata a proporre il recupero a tassazione delle somme di cui l’amministratore si era indebitamente appropriato. L'uomo è stato segnalato anche per il reato di omessa dichiarazione. Il gip ha disposto un sequestro preventivo per oltre due milioni e seicentomila euro, riferiti sia alle distrazioni accertate che all’evasione contestata all’indagato. Il provvedimento ha riguardato liquidità e beni nella disponibilità dell'imprenditore.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Odio contro Israele, la sinistra ammette le sue colpe: vittoria di Fratelli d'Italia

Venezia, Giuseppe Conte in Piazza San Marco per il sopralluogo alla Basilica
Maltempo a Venezia, Giorgio Mulé (FI): "Se si fosse portato al termine il Mose non sarebbe successo"
Arresto Lara Comi, le immagini dell'operazione "Mensa dei poveri" della Guardia di Finanza

media