Cerca

Lombardia

Mostre: a Milano le opere metafisiche di Francesco Donadei

29 Novembre 2013

0

Roma, 29 nov. (Adnkronos) - Si apre con la musica nel cuore la prima personale di Francesco Donadei, giovane artista romano che racconta il suo universo interiore con un linguaggio trascendentale e simbolico. Dopo precedenti esposizioni a Roma, coronate da successo di pubblico e di critica, Francesco Donadei -giovane artista di ispirazione metafisica- presenta per la prima volta a Milano, il 5 dicembre le sue nuove opere nella cornice della Flagship Premier di Barclays, in Via dei Mercanti, 10.

Cresciuto in un 'milieu' eccentrico e vivace, Donadei sin da bambino si appassiona all'arte e alla musica; lo svelano i suoi lavori, in cui ricorre sempre uno strumento musicale: il violino come strumento affascinante dalle linee sinuose, armoniche e morbide come quelle di una donna, e l'arpa, elegante e raffinata, inno per eccellenza alla donna e alla musica. Il suo esordio nella pittura è condizionato dall'ambiente familiare in cui cresce. Fondamentali per il suo sviluppo creativo due figure: il padre, professore di Discipline pittoriche del primo liceo artistico di Roma, e il nonno materno, restauratore.

L'artista enfatizza in ogni sua opera "l'aurea spirituale", intesa come forza ed unicità applicata ad ogni essere vivente come pure alla materia, sottolineando l'energia che da tutto emana. Al vernissage, che si terrà giovedì 5 dicembre alle ore 19.00, interverranno autorità ed estimatori dell'autore. Presenta Roberto Santaniello, funzionario della Commissione europea e scrittore, già Direttore alle Relazioni internazionali del Comune di Milano.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media