Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

L'esperto Mario Spreafico: "Il caos dei mercati stangherà i più deboli"

Cristina Agostini
  • a
  • a
  • a

 "C' è una cosa di cui non è popolare parlare, ma che è una sacrosanta verità: i mercati rischiano di innescare la tipica immagine del cane che si morde la coda". Mario Spreafico, responsabile degli investimenti di Banca Leonardo, in una intervista a Il Giornale si dice molto preoccupato perché "se c'è una bufera sui mercati finanziari finiamo per pagare tutti di più, soprattutto i più deboli", perché "se aumenta lo spread cresce il costo del debito, quindi si alza la spesa pubblica, e questo significa tagli agli investimenti e più tasse. Esattamente il contrario di quello che il governo dichiara di volere". Leggi anche: La prova che lo dimostra: l'Italia può uscire dall'euro. Scenario inquietante E la bufera è vicina: "Nell'immediato entreremo in una situazione difficile, generata soprattutto dal braccio di ferro politico tra Italia e Ue". Spreafico parla di "volatilità, mercati ballerini senza un andamento preciso e prevedibile. Molta sensibilità alle dichiarazioni: tutti dovrebbero stare un po' più zitti. Poi i mercati ragionano per stereotipi. Annunciati dei numeri, si tratta di capire i veri contenuti della manovra. Al più presto, per riportare chiarezza e concretezza. Per esempio: il governo insiste a dire che si tratta di una manovra espansiva: lo spieghi! La stessa Ue dovrebbe chiedere più investimenti, perché il nostro problema del debito si risolve anche puntando sulla crescita. Il braccio di ferro di oggi sembra più frutto di impuntature politiche".

Dai blog