Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Saldi: Ascom Padova, revoca licenza a chi li fa in anticipo? Si può fare

AdnKronos
  • a
  • a
  • a

Padova, 8 ott. (AdnKronos) - “Togliere la licenza a chi fa i saldi in anticipo? Non è un'idea peregrina!”. Il presidente dell'Ascom Confcommercio di Padova, Patrizio Bertin, pone dei paletti ma, in linea di principio, non è contrario alla proposta lanciata dall'Associazione 'Roma Produttiva'. “Il problema semmai – spiega all'Adnkronos Bertin – è mettere tutti sullo stesso piano”. Parte da una considerazione il presidente dei commercianti padovani: “Negli ultimi anni abbiamo assistito ad un progressivo svuotamento delle regole: soprattutto la grande distribuzione ha fatto largo uso di sms e whatsapp per anticipare i saldi col risultato di vanificare il senso stesso del fine stagione. E' dunque su questo che bisogna operare altrimenti si rischia di fare il più classico dei buchi nell'acqua”. "Così come può servire a poco regolare piccola e grande distribuzione se poi viene lasciato campo libero all'e-commerce che, notoriamente, è piuttosto allergica alle norme - avverte - Il nocciolo della questione è proprio questo – conclude Bertin – mentre per il resto, compresa anche la severità delle sanzioni, si può ragionare in termini di gradualità. Un po' come avviene per la patente di guida, prima della sospensione definitiva si potrebbe pensare a chiusure temporali: prima un mese e poi di più in caso di recidiva fino ad arrivare alla privazione della licenza vera e propria”.

Dai blog